Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Lasciano il Bambino con la Baby Sitter e Lei Fa una Cosa Tremenda

La storia di una vicenda orribile

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

30 Maggio 2014

La Baby Sitter che Aiuta il Pedofilo ad Abusare del Bambino

Una giovane donna di 28 anni è stata condannata a 16 anni dal tribunale per avere aiutato un pedofilo ad abusare sessualmente di un bambino di tre anni.

La donna era la baby sitter del bambino violentato.

Claire Semmens, questo il nome della baby sitter, avrebbe consegnato il piccolo al suo “amico” Aaron Hugher, che avrebbe filmato gli abusi sul suo cellulare, per poi vederli comodamente nel computer di casa.

Hughes, 32 anni, è stato arrestato durante un controllo di routine da parte della polizia cittadina, convinta che l’uomo stesse disobbedendo ad una precedente custodia cautelare, emanata per download di materiale pedopornografico tempo prima.

Dagli atti è emerso che l’uomo avrebbe filmato se stesso nell’intento di stuprare il piccolo in due occasioni, nella casa di Claire Semmens dove la donna teneva il piccolo.

Sembra che i due sedassero il bambino prima degli abusi.

Hughes è stato condannato dal tribunale di Cardiff (Galles) all’ergastolo per questo orribile reato.

Gli stupri sono avvenuti in momenti differenti, ma entrambi nel letto di casa Semmens.

Quando Hughes, insieme al compagno Hamish Morgan andarono ad abitare vicino casa di Claire, i tre divennero amici. Claire era attratta da Morgan, e sperava che consegnando i bambini a Hughes avrebbe potuto intrecciare una qualche relazione con loro. Storie torbide con protagonisti evidentemente malati.

Per sua propria ammissione dunque Claire sapeva che Hughes era un molestatore, ma ha comunque perseverato nel soddisfare le perversioni dell’uomo.

Hughes era già stato incriminato per stupro nei confronti di un bambino di 6 anni.

La polizia avrebbe ritrovato nell’appartamento dell’uomo immagini di altri due bambini che la Semmens aveva in custodia, nudi.

Quando i due ebbero il sentore che il sequestro delle immagini li avrebbe condotti in prigione tentarono una fuga vendendo alcuni gioielli e tentando di arrivare a prendere un volo dall’aeroporto di cardiff.

Ma sono stati fermati prima e arrestati.

L’uomo avrebbe giustificato i suoi gesti asserendo di essere affetto da personalità multipla, e dunque non responsabile delle violenze.

Davanti ai giudici i due sono apparsi senza alcuna espressione.

Il giudice Philip Richards, rivolgendosi alla donna, ha commentato: “Lei Claire Semmens ha consegnato il bambino non una volta, ma ben due al suo amico pedofilo, permettendo di mettere a punto le sue vili attività nel suo letto.

Lei sapeva perfettamente che l’uomo era un molestatore di bambini, e la gravità del suo gesto è forse peggiore di quello di Hughes. Avrete davanti molti giorni prima di vedere di nuovo la luce del sole”.

 

fonte: BBC news 

Leggi anche

Seguici