Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

E’ Allarme: Attenti ai Forasacchi, il Killer Silenzioso dei Cani

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

05 Giugno 2014

 

forasacchi

Sapete cosa sono i forasacchi?

I forasacchi sono quelle piccole spighe, graminacee selvatiche, con all’interno un piccolo seme.

 

Sono grandi da uno a tre centimetri, di colore giallo, dalla caratteristica forma a lancia, rivestiti da una zigrinatura che sebbene invisibile, è molto antipatica al tatto.

I forasacchi si possono trovare ovunque: in campagna, ma anche nei muri e nelle aiuole di città, e sono una dannazione per i nostri amici a quattro zampe.

Si, perché in estate una semplice passeggiata con il nostro cane può diventare un’antipatica corsa al pronto soccorso veterinario.

In genere le spighe dei forasacchi possono diventare pericolose quando sono secche.

Quando si torna a casa da una passeggiata è bene dunque ispezionare il manto e le cavità del cane, naso e orecchie.

Se una di queste spighe si infila inavvertitamente tra il pelo dell’animale, o peggio nel naso o in un orecchio potrebbe causare infezioni batteriche veicolate dal vegetale, e oltretutto procurare danni al timpano.

Il primo sintomo di inalazione è lo starnuto frequente, poi più raro, che può essere anche accompagnato da sanguinamenti.

Se il vostro cane ha inalato un forasacco è importantissimo eliminarlo immediatamente, per evitare che la sua permanenza causi ascessi, o addirittura che continui la sua corsa nell’albero bronchiale e insediar visi.

E’ possibile anche che il cane inavvertitamente, annusando il terreno possa piantarsi il forasacco in un occhio.

Anche in questo caso le conseguenze vanno dalla semplice congiuntivite sino alla perforazione della cornea con possibile perdita della vista se la penetrazione arriva a ledere la camera anteriore.

I forasacchi sono pericolosi anche per la cute: in caso di penetrazione infatti una durata prolungata della spiga in profondità può raggiungere anche strati muscolari, che crea fistole e infezioni che possono intaccare l’osso, e se la sede sono le zampe causare zoppia.

Attenzione dunque, che delle semplici spighette si possono tramutare in pericolosi killer per i cani, anche in casi di innocue passeggiate cittadine.

Leggi anche

Seguici