Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Virginia, Nata di 28 Settimane e 640 Grammi di Peso: ha Vinto ed Oggi ha 6 Anni (una Storia che dà Speranza)

Mamma Eliana Racconta la Storia di Virginia

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

16 Luglio 2014

bambini prematuri gaslini

I bambini sono degli esseri meravigliosi: dolci, indifesi e così bisognosi di affetto e cure.

Noi genitori abbiamo il compito di proteggerli affinché nella loro vita non vi siano mai privazioni, in primis l’amore.

Pur dovendo fare nostro l’impegno di educarli, istruirli e guidarli, spesso sono proprio loro, piccole e spontanee meraviglie, ad impartirci importanti lezioni di vita.

Sono tante le storie che abbiamo riportato sul nostro blog, storie che avevano come protagonisti piccoli eroi, bambini che hanno lottato con tutte le loro forze, aggrappandosi alla vita per un “soffio”.

Ancor più sono le storie non ancora svelate di molti altri minuscoli campioni, piccoli corpicini che al momento della nascita pesano poco più di una piuma…

… così fragili eppure così forti.

E così è stato anche per la piccola Virginia, il cui sviluppo si è fermato alla 25° settimana di gestazione, venuta al mondo alla 28° settimana il 26/6/2008, con un peso di soli 640 grammi, lottando e vivendo per 96 giorni nel reparto di rianimazione dell’ospedale Pediatrico Gaslini di Genova.

Ha lottato per 3 lunghi mesi, supportata dall’amore di mamma Eliana e di papà Cristiano che non l’hanno mai lasciata sola e mai hanno abbandonato la speranza.

Ecco la loro storia raccontata direttamente dalla penna, pardon dalla tastiera, di mamma Eliana Danielli.

“Ciao tutte,

vorrei raccontarvi la storia della mia piccola Virginia Marialinda nata di 28 settimane con un peso di 640 grammi.

Ho piacere di condividere con voi questa mia difficile, ma allo stesso tempo, bella esperienza di Vita e d’Amore.

Per dare una speranza a tutte quelle mamme che stanno vivendo un percorso di gravidanza difficile, oppure per chi sta affrontando ciò che io e mio marito, uniti dalla forza dell’amore, abbiamo affrontato per 96 gironi.

Virgy lotta, combatte e vince la sua più grande partita con la Vita.

Resta in incubatrice ed in rianimazione per più di 3 mesi. Viene operata al cuoricino a 6 giorni di vita!

Per noi, ma soprattutto per lei sono giorni difficili, giorni che si alternano tra notizie che ti danno speranza e altre che ti gettano nello sconforto, di quelle che ti schiacciano e ti avvicinano alla morte.

Io e mio marito Cristiano non abbandonammo mai la nostra piccola: abbiamo passato intere giornate con le mani sulla vetrata della sala di rianimazione del Gaslini…

… il nostro sguardo fisso su di lei…

… i nostri visi a volte bagnati dalle lacrime…

… altri, per fortuna, segnati da piccoli sorrisi!

 

Virgy dopo 96 giorni lascia l’ospedale, tra le mie braccia, con la manina che stringeva quella del suo papà.

Oggi ha 6 anni compiuti lo scorso 26 giugno. È una bambina molto dolce, intelligente, vivace e sensibile. Il suo sorriso e la sua forza hanno fatto scattare in noi la voglia d’aiutare chi soffre.

Il ricordo di alcune famiglie che hanno fatto e condiviso il nostro stesso percorso, quei lunghi e terribili giorni in ospedale, ci ha portato a creare un gruppo Facebook per raccontare la storia di Virgy…

Per dare un sostegno…

… una speranza…

Con affetto Eliana”.

Quello di cui parla mamma Eliana nel finale della sua lettera è un gruppo facebook chiuso che si chiama “Insieme per il Gaslini ..gli amici di Virginia Marialinda Scazzola”.

 

Come si legge nella descrizione dello stesso, e come ci ha raccontato la Danielli, lo scopo ultimo del gruppo è quello di offrire sostegno ed aiuto, anche economico, ai bambini gravemente malati, ricoverati presso il Gaslini o altre strutture ospedaliere, nonché alle loro famiglie, spesso in difficoltà economiche.

Inoltre, viene offerta la possibilità di raccontarsi e di confrontarsi, soprattutto sulle tante paure che affliggono i molti genitori dei bambini nati prematuri, che lottano ogni giorno per sopravvivere nella speranza di avere una vita normale.

La redazione di Vita da Mamma ringrazia mamma Eliana e papà Cristiano per aver voluto condividere con noi la loro storia.

 

 

Leggi anche

Seguici