Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Neonato: Partorito e Abbandonato nel Bagno di un Centro Commerciale

Aveva ancora il cordone ombelicale attaccato

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

23 Luglio 2014

Quando i sanitari del 118 sono intervenuti al Centro Commerciale “City Iper” a seguito della chiamata, si sono ritrovati davanti un fagottino con ancora il cordone ombelicale attaccato.

E’ l’inizio della vita di Antonio, questo il nome che hanno dato i sanitari dell’ospedale di Lagonegro al piccolo che è stato trasportato lì subito dopo il ritrovamento dall’ambulanza di “Basilicata Soccorso”.

E’ stato abbandonato in un bagno del centro commerciale di Lauria (Potenza) da una donna, che ha molto probabilmente ricevuto l’aiuto di una seconda persona, e che lo ha anche partorito lì dove lo ha lasciato, chiudendo la porta di quel bagno e voltando le spalle ad una vita che sarebbe forse stata per lei ancor più difficile.

E il bimbo lo ha lasciato lì, a succhiarsi il dito e a piangere.

 

Lo ha trovato una signora che stava entrando nel bagno.

Ha chiamato i soccorsi e Antonio è stato portato in ospedale, dove adesso tutti i medici e gli infermieri lo coccolano e si prendono cura di lui: è un bimbo dalla pelle chiara e i lineamenti europei, è in buone condizioni di salute, e certamente da grande non ricorderà questa giornata (anche se inevitabilmente è quella che più di ogni altra gli avrà segnato il destino).

I carabinieri stanno adesso indagando e verificando le immagini delle telecamere di sorveglianza del centro commerciale, che si trova in prossimità dello svincolo autostradale abbastanza trafficato di Lauria Sud, sulla Salerno-Reggio Calabria, per cercare la donna che lo ha partorito e abbandonato.

Al momento non si sono avuti risultati.

 

Fonte: La Stampa

Leggi anche

Seguici