Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Un Bimbo i 4 Anni con una Malattia Rara e un Cane Abbandonato: 2 Amici che si Salvano a Vicenda [VIDEO]

Il destino lega questo bambino a suo cane.

Gioela Saga

di Gioela Saga

28 Luglio 2014

la bellissima storia tra un bimbo e il suo cane

E’ ormai riconosciuto il beneficio terapeutico che può offrire la pet therapy a vari livelli e per tutte le età, la storia di Lucas e Juno, che vi raccontiamo, conferma ulteriormente questo legame fortissimo, incondizionato e gratuito, che può davvero essere terapeutico.

Lucas ha soli 4 anni ed è affetto dalla sindrome di Sanfilippo, una rara malattia congenita metabolica caratterizzata da un grave e rapido deterioramento mentale, oltre a gravi disturbi del comportamento e dell’apparato muscolo scheletrico.

Malgrado i progressi della scienza, Lucas è un bambino che difficilmente supererà i dieci anni di vita, i genitori ne sono ben consapevoli e, lontani dalla rassegnazione, cercano di affrontare le difficoltà quotidiane man, mano che si presentano, cercando di rendere meno pesanti i giorni a venire.

Per questo Chester e Jennifer, i genitori di Lucas, pensano di prendere un cane guida che possa aiutarlo nella deambulazione e possa anche migliorare il suo atteggiamento sociale. Purtroppo il costo è molto elevato, si aggira sui 14.000 dollari e l’idea deve essere abbandonata.

Si presenta l’occasione di adottare una cagnolina abbandonata in un canile, proprio il giorno prima della data segnata per la sua soppressione, si tratta di un pastore belga, una razza estremamente pronta ad imparare e ad essere addestrata.

Così inizia l’avventura di Lucas e Juno: subito c’è sintonia ed empatia. Ben presto Juno impara le esigenze di Lucas e lui sembra uscire dall’isolamento a cui spesso la malattia lo porta, oltre ad avere una guida affidabile per muoversi.

Un giorno, addirittura, il padre ricorda che Juno si aggirava nervosamente intorno a Lucas, guaiva, lo toccava con il naso e cercava di attirare la sua attenzione.

“Abbiamo subito fatto dei controlli e abbiamo scoperto che Lucas aveva una saturazione molto bassa e stava entrando in una situazione rischiosa per lui, come abbia fatto Juno ad accorgersene è inspiegabile!”

“Quando Lucas si sente nervoso stringe a se’ Juno e ritrova la sua calma!”

“Da quando c’è Juno la sua presenza ha segnato una differenza incredibile nell’evolversi della malattia.”

I genitori indossano spesso indumenti di colore viola, il colore simbolo della lotta contro questa malattia, e si sono resi conto solo successivamente che Juno, il primo giorno in cui si sono incontrati, indossava proprio un collare e un guinzaglio di quel colore legato.

Destino?

Una cosa è certa: Juno e Lucas si capiscono perfettamente e passano delle giornate fantastiche!

Fonte: Local8now

Video: 

Leggi anche

Seguici