Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Parto: Foto Meravigliose di Neonati nel Primo Istante di Vita

Foto emozionanti del miracoloso momento della nascita

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

19 Agosto 2014

Foto emozionanti del miracoloso momento della nascita

Suste Bonnen è una fotografa 65enne che ha catturato il meraviglioso, miracoloso momento della nascita, in tutto il suo crudo e poco affascinante splendore.

Ancora prima che la madre possa vedere la creatura che è stata per nove mesi dentro di lei, Suste realizza questi sorprendenti scatti, mostrando tutta la realtà di come tutti noi veniamo al mondo.

Suste Bonnen è una fotografa danese, ed è stata la prima ad avere avuto l’idea di ritrarre le donne in travaglio, e a proseguire con la sua macchina fotografica in sala parto.

Ha iniziato la sua carriera di fotografa come ritrattista per 30 anni, poi con questi nuovi soggetti è stata la prima ad essere autorizzata a entrare nella sala parto dell’ospedale universitario di Copenaghen.

Adesso ritrae splendidi corpi, forse il momento più “esposto” della vita di ognuno di noi.

Le sue foto mostrano bambini nell’istante esatto in cui nascono, ancor prima di essere accolti tra le calde braccia materne (vedi tutte le sue foto sul suo sito www.suste.dk).

La stessa Bonnen afferma: “Il tema ricorrente della mia fotografia è sempre stato l’affetto e l’amore tra madre e figlia, tra padre e figlio, o tra fratelli e sorellte. Ho ritratto capi di stato, politici, celebrità, ma la famiglia è il soggetto che mi ha sempre interessato maggiormente.

La cosa che mi ha più intrigato è stato l’amore per la vita, che è amore a prima vista. Come siamo noi umani al principio?

Quando mi è venuta questa idea in mente, sono riuscita ad avere l’esclusiva di entrare in un reparto maternità, dove ho seguito oltre 20 parti cesarei”.

Lavorando nel mondo dell’ospedale la Bonnen è riuscita a realizzare fotografie anche a discapito delle condizioni che si trovano in una sala operatoria, dove i soggetti vengono immortalati con luci inadatte e senza la possibilità dell’uso del flash: l’unico punto luminoso è la lampada chirurgica.

Come i pittori fiamminghi, anche le immagini di questa artista godono di una luce particolare, ne fanno l’elemento principale.

“Nessun flash, nessuna lampada addizionale, ho dovuto imparare a usare quello che c’era – continua Suste – so che le mie fotografie possono essere discutibili per la realtà e la crudezza, ma carpiscono un raro e sincero momento, che testimonia la magia della vita.”

Guardatele anche voi, e giudicate se sono più forti, o più “miracolose”.

 

Fonte: Daily Mail

Leggi anche

Seguici