Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Compra Tutte le 23 Fette di Torta Per Fare un Dispetto ad un Bambino

Ecco cosa ha fatto quest'uomo:

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

18 Agosto 2014

reddit burger king cake

Vi è mai capitato di ritrovarvi a fare la fila in un fast food o al ristorante, o anche in un supermercato, ed udire un bambino mentre avanza qualche pretesa, magari urlandola a squarciagola?

Gestire i capricci dei piccoli può rappresentare un vero e proprio incubo per noi genitori, soprattutto quando si è in pubblico.

C’è chi, incurante della folla, provvede con una punizione corporale, chi fa la voce grossa, chi cerca di calmare il bambino con la dolcezza e chi preferisce allontanarsi in tutta fretta.

Ma, qualunque sia la reazione del genitore, tra la folla ci sarà sempre qualcuno pronto a puntare il dito e ad esclamare: “I bambini di oggi sono troppo viziati e maleducati”.

Sull’onda di quest’ultimo pensiero, c’è chi ha voluto ergersi ad educatore rendendo poi nota la propria impresa attraverso il web.

La storia che qui di seguito vi proponiamo  è stata diffusa attraverso il sito internet Reddit, il celebre forum americano. A pubblicarla l’utente OP che, pur parlando in prima persona, non ha reso note l’identità dei protagonisti.

Ecco una sintesi del racconto, successivamente cancellato dallo stesso utente e poi ripubblicato da altri (vedi foto nella gallery – ndr):

“Qualche tempo fa decisi di andare al Burger King. Non avevo avuto una buona giornata e avevo un principio di mal di testa. Pur essendoci molta folla, mi sono messo pazientemente in fila.

Nell’attesa, dietro di me arrivò una donna che urlava al cellulare con al seguito un piccolo mostro di bambino. Il ragazzo era fuori controllo: urlava, dava pugni alla madre e si scagliava contro il suo gameboy ogni qual volta commetteva un errore nel gioco.

La madre non sembrava prestargli attenzione e lui continuava ad urlare <<Voglio quella dannata torta alle mele>>. Dopo circa 5 minuti di fila, queste due persone ‘trasformarono’ il mio mal di testa in una forte emicrania, ma decisi comunque di restare.

Con molta calma mi girai e chiesi alla donna se gentilmente poteva calmare il suo bambino ottenendo come risposta l’invito a farmi i fatti miei e a non dirle come avrebbe dovuto trattare suo figlio.

Così lei continuò ad urlare e lui a piangere chiedendo la sua fetta di torta.

Arrivato il mio turno, scoprì che la fila era così lenta perché, nonostante fosse l’ora di pranzo, avevano collocato un tirocinante alla cassa.

Conscio dell’aumentato mal di testa a causa delle due persone dietro di me, decisi così di rovinar loro la giornata ordinando, oltre al mio hamburger, tutte le fette di torta, 23 per l’esattezza.

Mentre mi allontanavo con il mio acquisto, sentì la donna urlare <Cosa significa che non avete più torte perché le hanno comprate tutte?>. Voltandomi, vidi la cassiera che mi indicava e la donna lanciarmi occhiatacce. Così tirai fuori una fetta di torta ed iniziai a mangiarla lentamente. Lei fece per correre verso di me ma non poté a causa della fila. Infine mi voltai e mi allontanai lentamente”.

La storia, che sembra essere più che altro una leggenda metropolitana, ha suscitato una forte polemica sul web, dividendo gli utenti in due fazioni:

  • Coloro che si sono complimentati con l’uomo arrivando addirittura a proclamarlo un eroe;
  • Coloro che hanno accusato l’uomo di essere immaturo e classificando il suo atto come un gesto da bullo, un inutile dispetto.

E voi, come classificate tale gesto?

 

 

 

Leggi anche

Seguici