Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Quello che Fa Questo Bambino, con la Complicità del Papà, vi Lascerà Senza Parole [Video]

I giochi dei bambini non sono mai pericolosi, o quasi

Federica Federico

di Federica Federico

27 Agosto 2014

I giochi dei bambini non sono mai pericolosi, o quasiQuando un genitore pensa alla crescita del proprio figlio, comunemente ripercorre col pensiero “la storia” del suo bambino: lo rivede piccolo piccolo, appena nato; ripensa ai primi passi e alle prime parole;  nella mente rivive i momenti chiave che lo hanno reso ciò che è e che hanno portato all’oggi.

Spesso noi genitori ci fermiamo a guardare i nostri bambini e spesso facciamo questo esercizio di “memoria sentimentale”; molte volte ci stupiamo per il modo in cui velocemente i nostri figli sono cresciuti e sono diventati “grandi”.

C’è un aspetto di questo percorso di crescita dei figli che nessun genitore dovrebbe mai trascurare: la fantasia.

La fantasia è parte della crescita umana.

– Lo è nella misura in cui il gioco diventa la linea di confine tra il possibile e l’impossibile; lo è se e quando il gioco rappresenti un esercizio di immaginazione, uno strumento di evasione, un mezzo di conquista delle autonomie e delle sicurezze personali.

La crescita dei bambini passa attraverso una serie di tappe e conquiste: il gioco è un momento essenziale dello sviluppo emotivo dei piccoli ed è uno strumento importante dell’evoluzione individuale e sociale del bambino.

– I bambini debbono essere accompagnati nel gioco; ai piccoli va dimostrato che la fantasia è un’esperienza positiva tutta da condividere. In questo senso è corretto che i bambini abbiano la possibilità di esercitare la propria immaginazione giocando.

L’esercizio fantastico, la creatività e l’immaginazione hanno diversi livelli espressivi, infatti il gioco è sempre vario e, a seconda dei contesti in cui si esprime e si sviluppa, fornisce stimoli differenti. Tra loro sono diversi il gioco individuale, quello scolastico (guidato dalla maestra), quello collettivo (ovvero quello compiuto in gruppo), quello sportivo e quello familiare (con fratelli, cugini o genitori).

Giocare con i propri figli è importantissimo, papà e mamma dovrebbero avere a cuore e preservare degli sazi di gioco con i bambini.

Perché giocare con i bambini è così importante?

Giocare con i propri figli rompe gli schemi, stravolge le regole, aiuta il bambino a creare col genitore un rapporto di intima complicità, mette genitore e figlio in una posizione di parità che massimizza lo scambio affettivo. Tutto questo avvicina il mondo dei bambini al mondo degli adulti e viceversa.

  • I bimbi a cui viene fornito anche l’esempio e lo “sfogo complice del gioco” saranno più comunicativi e più pronti al dialogo con i genitori;
  • i genitori capaci di “scendere al livello dei figli” giocando scopriranno un nuovo canale di interscambio affettivo con i loro piccoli.

Il risultato potrebbe essere sorprendente.

The Action Movie Kid” è la sintesi della più moderna esperienza di gioco in cui si sono cimentati un papà americano e suo figlio. La potremmo definire una complicità “pericolosa” perché, grazie all’uso, spregiudicato, divertito e persino esagerato della tecnologia, questa strana coppia si è cimentata in video d’azione veramente al limite dell’incredibile.

I video che oggi vi proponiamo di vedere, vi faranno sorridere ma vi dimostreranno anche che i genitori, da buoni adulti e per il naturale scorrere del tempo, troppo spesso dimenticano la gioia del gioco, trascurando quanto sia importante e potente l’esercizio della fantasia.

Buona visione … e magari buona emulazione e quindi buon gioco con i vostri bambini!!!

Leggi anche

Seguici