Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Fungo Pericoloso Attacca Basilico: Pesto Ligure a Rischio

Attenzione ecco il fungo che minaccia il pesto

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

27 Agosto 2014

pesto liguria a rischio

Il pesto ligure è una delle eccellenze alimentari italiane, un condimento – realizzato con basilico, aglio, pinoli, parmigiano e olio d’oliva – conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo.

Purtroppo, proprio in questi giorni è stato lanciato un appello per la salvaguardia delle coltivazioni di basilico, piantagioni messe in pericolo da un fungo, definito come un vero e proprio killer della pianta.

A lanciare l’allarme i coltivatori liguri che, supportati dalla Regione Liguria, hanno chiesto alle autorità ministeriali, nello specifico si sono rivolti al Ministro della Salute Lorenzin, l’autorizzazione ad utilizzare altre tipologie di fitofarmaci – pesticidi sintetici o naturali – per contrastare la diffusione della peronospora.

Che cos’è la peronospora?

Come riportato su Wikipedia, enciclopedia gratuita on-line alla cui realizzazione concorrono gli utenti del web, la peronospora è una malattia che colpisce le piante. A causarla sono degli organismi parassiti, detti anche funghi, che possono rivelarsi letali per le piante erbacee, nel caso qui descritto il basilico.

Ecco le dichiarazioni rilasciate dall’assessore regionale all’agricoltura Giovanni Barbagallo e riportate dall’agenzia stampa Ansa:

“Si tratta di un problema serio di cui ci stiamo occupando, la Regione è al fianco dei coltivatori di basilico affinché il Ministero si impegni nell’approvazione tempestiva di una gamma di fitofarmaci in grado di debellare il fungo che da quasi 10 anni è presente nelle nostre coltivazioni e che ora tende a essere resistente ai pochi fitofarmaci già approvati negli anni scorsi […] Con il lavoro fatto negli anni passati, l’infestazione di quest’anno è inferiore a ciò che abitualmente avviene alle coltivazioni di basilico. Gli agricoltori hanno imparato a governare questa malattia e quindi a ottenere discreti raccolti, ma serve un intervento tempestivo da parte dei Ministeri in quanto il rischio è quello di compromettere il raccolto di quest’anno e di mettere a rischio la sopravvivenza di numerose aziende e di posti di lavoro”.

Insomma, un problema reale e più che mai attuale che mette a rischio non soltanto la produzione di un eccellente prodotto made in Italy, ma anche diversi posti di lavoro, nonché parte della nostra economia.

Potrebbe interessarti anche

Banane: Allarme Estinzione, ecco i Rischi

Leggi anche

Seguici