Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Tee Tree Oil: un Rimedio Naturale dai 1000 usi

Non potete non averlo in casa!

Gioela Saga

di Gioela Saga

08 Settembre 2014

i 1000 usi dell'olio di malaleuca o tee tree oil

Potremmo definirlo come un vero portento e rimedio dalle mille proprietà e, forse, non sarebbe ancora sufficiente.

L’olio essenziale di malaleuca, o più comunemente conosciuto come tea tree oil, è davvero un ritrovato che dovremmo avere tutti nell’armadietto, pronto all’uso.

Il nome di “pianta del té” (tea tree) gli è stato attribuito dall’esploratore James Cook che, arrivato in Australia, bevve una bevanda fatta con le sue foglie, scambiandola erroneamente per un tè.

Si tratta innanzitutto di un olio essenziale delicato rispetto ad altri che, come quelli alla lavanda o al sandalo, può essere utilizzato direttamente sulla zona da trattare, solo sulle mucose è bene essere più cauti e diluirlo, bisogna inoltre prestare più attenzione sulla pelle delicata dei bambini o a chi fosse particolarmente sensibile. In gravidanza consultare il medico prima dell’uso.

L’olio si ricava dalle foglie dell’albero di malaleuca, originario dell’Australia, che vengono poi lavorate per distillazione con vapore acqueo per ricavarne l’olio essenziale che deve essere rigorosamente di origine biologica: estratto senza l’impiego di solventi chimici e proveniente da coltivazioni biologiche.

Il tea tree oil è sia un antibatterico, antifungino e antivirale. Un bel terno vincente!

Possiede anche un’azione immunostimolante e antiinfiammatoria.

albero di malaleuca

Gli usi sono davvero innumerevoli:

– si può applicare con un cotton fioc sui brufoletti degli adolescenti;

– sulle afte, herpes, scottature, punture di insetti, verruche, porri;

– sui denti rallenta la formazione della placca;

– rinforza le gengive;

– si possono fare lavaggi vaginali per candidosi recidive (in questo caso sono comode le soluzioni idrosolubili in commercio a base di tea tree oil);

– allontana e previene i parassiti in animali e persone (anche pidocchi);

– utile per combattere la forfora (si possono fare frizioni sul cuoio capelluto o aggiungere 3 gocce di olio essenziale allo shampoo);

– mescolato ad un po’ di olio di calendula può costituire un valido dopobarba;

– sui funghi della pelle e delle unghie. In questo caso potete prima fare delle tamponature con bicarbonato: una tazzina di acqua e un cucchiaio di bicarbonato ben sciolto, tamponare la pelle, far asciugare e applicare il tea tree oil anche 3-4 volte al giorno.

Per uso interno:

– sempre a stomaco pieno, come tutti gli oli essenziali, si può prendere tra 5-8 gocce su un po’ di zucchero o una mollica di pane, 4-5 volte al giorno per limitare e diminuire i sintomi del raffreddore, bronchiti, cistiti.

– per sinusiti e otiti, si possono fare dei fumenti in acqua calda con 7-8 gocce di tea tree oil

In linea generale ricordate che gli oli essenziali sono fotosensibili, cioè le loro proprietà si possono alterare alla luce, dunque teneteli in un luogo riparato. Il tea tree oil è anche fotosensibilizzante per cui è meglio usarlo sulla pelle alla sera e lavarsi prima di esporsi al sole.

 

 

Leggi anche

Seguici