Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Settimana Mondiale del Cervello: L’Italia scende in campo!

di Dott. Giuliano Gaglione

14 Marzo 2011

Una settimana per studiare ed elaborare importanti conoscenze relative a quell’organo che spesso viene considerato come enigmatico e di non semplice definizione e spiegazione “a parole nostre”: il Cervello.

Il 13 Marzo ha preso il via la XVI edizione della Settimana Mondiale del Cervello (“Brain Awareness Week”), evento a cui partecipano 39 nazioni per un totale di 700 iniziative.

Questa celebrazione è assolutamente rilevante sia perché mette in luce quanto la ricerca scientifica in merito a tale disciplina sia stata importante, sia perché apre le sue porte ad un pubblico costituito da grandi e piccini, i quali possono raccogliere  informazioni assolutamente rilevanti in merito a questa scienza.

In particolare saranno tenuti convegni, lezioni e quant’altro nelle scuole elementari e medie d’Italia al fine di far assumere all’intera platea la consapevolezza di quanto sia utile conoscere e approfondire tutte le tematiche legate al cervello.

A promuovere ed organizzare l’Evento in Italia è la SIN (Società Italiana di Neurologia), fondata nel 1907,  avente come obiettivo lo sviluppo e la ricerca nel settore neurologico oltre alla cura di pazienti affetti da patologie del sistema nervoso. Un’importante iniziativa promossa da tale società è “Neurologia a Porte Aperte” mediante la quale verrà garantito libero accesso alle strutture ospedaliere cosicchè verranno fornite liberamente informazioni circa il mondo della neurologia.

La Sin e BrainFactor, agenzia di stampa scientifica che si occupa principalmente di ricerca in ambito cerebrale, promuoveranno una “maratona divulgativa” attraverso la quale chiunque potrà affacciarsi a questa nuova realtà.

In particolare, grazie all’iniziativa “L’agenda del Cervello: un argomento al giorno”, saranno sviscerate sette tematiche, le cui iniziali corrispondono all’iniziale del giorno corrispondente, ovvero: Lunedì: Linguaggio; Martedì: Memoria; Mercoledì: Movimento; Giovedì: Genialità; Venerdì: Visione; Sabato: Solidarietà; Domenica: Dolore.

Ad illustrare e spiegare l’importanza di questa maratona è stato il Dr. Marco Mozzoni, Direttore Responsabile di BrainFactor ed esperto in scienze cognitive, il quale rammenta che tale maratona è finalizzata sia a sensibilizzare l’utenza sui risultati ottenuti dalla ricerca in materia cerebrale negli ultimi anni, sia a permettere alla stessa di immaginare un futuro in cui le scienze del cervello siano assolutamente importanti per la vita di tutti i giorni.

Inoltre il Presidente SIN, Prof. Antonio Federico si mostra assolutamente soddisfatto di questa iniziativa volta a promuovere le neuroscienze, ma in particolare la Neurologia, soprattutto quella italiana, al secondo posto  nella produzione scientifica europea, subito dopo la Germania e prima della Francia.

Un tema di rilevanza attuale trattato durante questo arco di tempo è Neurologia e donna, all’interno del quale si effettueranno incontri relativi alla Medicina di Genere, ovvero quella disciplina che studia l’influenza del genere nelle malattie, la quale, al giorno d’oggi, rivaluta la frequenza di determinate patologie anche nel sesso femminile. Questa scienza apre le porte anche al ramo neurologico, difatti è stato riscontrato che disturbi quali cefalee, ansia, depressione, sclerosi multipla ed Alzheimer sono maggiormente influenti nelle donne.

Dunque questa iniziativa sarà assolutamente utile per poter riuscire non solo a definire, ma anche a delineare ed analizzare in maniera approfondita un organo di cui siamo a conoscenza sin da quando eravamo bambini ma che abbiamo sempre avuto difficoltà a spiegare.

Leggi anche

Seguici