Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Pulizie di Casa ed Igiene “Ogni Quanto Devo Lavare?”: 14 Cose di Uso Comune [Consigli Pratici]

Uno schema che può tornarvi utile!

Gioela Saga

di Gioela Saga

01 Ottobre 2014

cosa e quando pulire in casa

E’ ormai risaputo che pulire e igienizzare non deve essere un’attività “patologica”.

Innanzitutto igienizzare troppo fa sì che si abbassino le difese immunitarie e ci si indebolisca, soprattutto i bambini non possono vivere in ambiente “sterile” perché questo li renderà immancabilmente più esposti a malattie.

Inoltre, come mamme e donne, è giusto dedicare anche del tempo a noi stesse, ai nostri figli e anche ai nostri compagni senza essere schiavi delle pulizie.

Come sempre, il buono sta nel mezzo e nelle giuste misure.

Una tabella di marcia però potrebbe essere davvero utile per saperci regolare sulla frequenza della pulizia di determinate cose maggiormente soggette a polvere e sporco.

Fermo restando che poi ognuno può regolarsi come può e personalizzare secondo i propri ritmi e abitudini, possiamo dare un’idea, in linea di massima, su “ogni quanto” si dovrebbe agire verso alcune cose che usiamo normalmente.

1 – Il reggiseno sarebbe buona norma non indossarlo per più di un giorno senza far rimodellare l’elastico che, altrimenti, tende a perdere il suo tono. Dunque potete, a rotazione, cambiarne tre nel corso della settimana e poi metterli a lavare.

2 – I jeans, malgrado il loro aspetto già un po’ vissuto dovrebbero essere lavati dopo 4-5 volte perché tendono a perdere la loro forma e a vestire male. Ricordate anche di lavarli sempre a rovescio per evitare striature sul tessuto e possibilmente in acqua fredda, ragione per cui non devono essere troppo sporchi!

3 – Le lenzuola dovrebbero essere lavate e cambiate settimanalmente e ad almeno 40 °C.

4 – I materassi necessitano di essere aspirati regolarmente per non incorrere in sensibilizzazioni da acari, anche se non siete propriamente allergici, almeno una volta al mese; se vi sono delle macchie agite con uno straccio umido e una goccia di sapone.

Sarebbe meglio proteggerlo con un coprimaterasso che a sua volta deve essere cambiato almeno ogni mese.  Ricordatevi di rigirarlo tra testa e piedi per non deformarlo, rispettando i lati invernale ed estivo se ci sono.

5 – I peluche dei bambini devono essere lavati in acqua fredda, anche in lavatrice se non contengono batterie, senza centrifuga e asciugati all’ombra.

6 – I cuscini andrebbero lavati in acqua fredda almeno un paio di volte l’anno, in acqua fredda o tiepida e stesi orizzontalmente.

7 – Le tende andrebbero lavate almeno due volte all’anno ma molto più spesso quelle della cucina e del bagno, soggette ad impregnarsi maggiormente di condense.

8 – I tappeti oltre ad essere aspirati normalmente, dovrebbero essere puliti almeno una volta all’anno con una macchina apposita, soprattutto se molto grandi.

Se non si tratta di tappeti pregiati potete lavarli in lavatrice, potete servirvi di lavanderie a gettoni che hanno macchine molto capienti se sono grandi. In alternativa potete rivolgervi alla vostra tintoria di fiducia.

Se avete pazienza potete utilizzare prodotti appositi a spray e poi spazzolare accuratamente.

9 – Per quanto riguarda le finestre, cioè proprio i telai, se in alluminio potete pulirle un paio di volte l’anno con normale detersivo per le stoviglie e alcool. Se sono in legno dovete utilizzare dei prodotti appositi.

10 – Mobili e suppellettili: almeno una volta all’anno puliteli a fondo sgrassandoli e usando prodotti adeguati. Per i mobili più pregiati potete anche usare delle cere che li nutrono e li proteggono.

11 – La pulizia dell’automobile dipende molto da quanto la usate, dove abitate e se rimane in garage o all’esterno. Per un uso medio si consiglia di lavarla almeno una volta al mese e di passare l’aspirapolvere settimanalmente.

12 – Il forno dovrebbe essere lavato ogni volta che lo si usa, riservate poi pulizie a fondo ogni due o tre mesi. Anche in questo caso dipende molto dalla frequenza d’uso.

Il forno a microonde deve essere pulito almeno settimanalmente con una tazzina di acqua e bicarbonato all’interno e lasciata per qualche giro a media potenza in modo che evapori un po’ e vi permetta poi, con un panno umido (staccate prima la presa dalla corrente!), di pulire le pareti.

13 – Le spugnette della cucina devono essere sostituite spesso ma igienizzate settimanalmente con acqua e candeggina o con qualche giro in microonde.

14 – La lavastoviglie può essere igienizzata mensilmente utilizzando una tazza con dell’aceto da porre sul ripiano superiore, poi fate partire un lavaggio completo con acqua calda.

– La lavatrice mensilmente può essere igienizzata con un lavaggio completo con solo bicarbonato o candeggina.

– Non dimenticate infine il computer che state usando! Si calcola che sia un ricettacolo incredibile per i batteri. Una volta spento, staccatelo dalla rete di corrente e pulitelo con un panno morbido in microfibra e alcool.

Per lo schermo potete trovare prodotti appositi. Usate dell’azoto in spray per pulire gli interstizi della tastiera. Potete fare questa operazione un paio di volte al mese.

Se i nostri consigli ti sono piaciuti

iscriviti alla Newsletter di Vita Da Mamma,

riceverai presto altri consigli su:  

“Come Pulire la Casa in Modo Ecologico ed Economico”

– è tutto completamente gratis, ti basta iscriverti qui: 

newsletter vita da mamma

Leggi anche

Seguici