Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Un Vaccino Contro la Meningite Ritirato per Cautela

L'AIFA dispone il ritiro in via cautelativa di alcuni lotti di vaccino antimeningite

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

24 Ottobre 2014

vaccino-meningite

Con due comunicati stampa, a distanza di pochi giorni tra essi, l’Agenzia Italiana del farmaco (AIFA) ha annunciato il ritiro cautelativo di alcuni lotti di una marca di vaccino contro la meningite.

Nel comunicato del 13.10.2014  si legge che nelle date 26 settembre e 06 ottobre di quest’anno è stato emesso un provvedimento per il ritiro del vaccino MENINGITEC sospensione iniettabile della ditta Nuron Biotec.

vaccino contro meningite ritirato

vaccino contro meningite ritiratoIl ritiro è stato disposto in quanto la stessa azienda produttrice avrebbe segnalato all’interno della siringa preriempita (AIC 035438062) presenza di corpi estranei, e ne avrebbe indicato i lotti da ritirare (leggi qui il comunicato ufficiale dell’AIFA contenente i lotti ritirati oppure vedi foto qui a lato )

Nel successivo comunicato stampa numero 393 del 16 ottobre  l’AIFA spiega approfonditamente il disposto:

“Il provvedimento di ritiro è dovuto alla presenza di un particolato color arancio rossastro, identificato come microresidui metallici, in alcune siringhe.”

Nel succitato comunicato, visibile nell’immagine qui sotto, si legge inoltre:

“AIFA ha immediatamente effettuato una valutazione sulla documentazione di sicurezza disponibile relativa ai potenziali effetti che sarebbero potuti derivare dall’impiego di queste siringhe, unitamente all’esame delle segnalazioni di sospette reazioni avverse ricevute nell’arco degli ultimi due anni attraverso la rete nazionale di farmacovigilanza”. 

vaccino contro meningite ritirato

La valutazione avrebbe riguardato la reattività locale nel sito della iniezione, le reazioni a causa della presenza di ferro nel vaccino e eventuali reazioni da ipersensibilità (shock anafilattico).

L’Aifa però fa sapere che dalle informazioni ricevute non emergono in Italia soggetti che abbiano registrato reazioni avverse dovute all’uso di questi vaccini.

Il che fa sospettare che le confezioni finora utilizzate dagli operatori sanitari non presentavano il difetto per cui è stato disposto il ritiro.

In effetti tutti i comunicati AIFA definiscono il ritiro come “cautelativo” anche sulla base delle rilevazioni effettuate in altri paesi, dalle quali si evince che i lotti utilizzati finora non hanno sortito alcun effetto avverso.

L’AIFA infine comunica la disponibilità di vaccini alternativi contro il virus Neisseria Meningitidis del sierogruppo C.

 

Leggi anche

Seguici