Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come si Fa la Pasta Fresca in Casa

7 Passaggi per Preparare la Pasta Fresca Fatta in Casa

Chiara Gasperini

di Chiara Gasperini

07 Novembre 2014

pasta fresca

Siamo nella fase organizzativa di un pranzo o di una cena importante e ci teniamo a sfoggiare le nostre abilità culinarie e ad essere considerate delle ottime padrone di casa e anche delle straordinarie cuoche.

Ma spesso e volentieri non sappiamo cosa fare e se lo sappiamo abbiamo sempre la paura che non sia abbastanza.

Se abbiamo in mente di fare un primo piatto, magari pensiamo a dei ravioli o delle tagliatelle condite in modo particolare, oppure a delle lasagne o ancora a dei maltagliati.

Proprio per questo motivo ci affidiamo sempre a “pasta fresca” confezionata, come ravioli o i fogli di pasta per fare le lasagne. Ma sono sempre prodotti confezionati all’interno dei quali si possono trovare conservanti e altri elementi che in una pasta chiamata fresca non dovrebbero esserci.

La soluzione è facile!

La pasta possiamo prepararla noi, basta un po’ di tempo, ma non troppo, e un po’ di forza.

E faremo sicuramente un figurone con tutti i commensali.

E se poi abbiamo un po’ più di tempo e vogliamo coinvolgere i nostri piccoli si può fare tranquillamente, loro sicuramente si divertiranno un mondo!

Oggi Vita da Mamma vi propone una ricetta per la pasta fresca da fare in casa.

bambina che impasta

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 uova
  • 300 gr di farina di grano duro
  • 100 gr di farina 0 o anche 00
  • Farina

1 Mettere sul piano di lavoro ben pulito, la farina a fontana

2 Rompere un uova alla volta e mano a mano che si aggiungono le uova sbattere con una forchetta, per aiutarsi, fino a quando la farina avrà assorbito le uova.

3 Procedere impastando, con decisione, manualmente gli ingredienti fino a quando la pasta risulterà elastica e omogenea

4 Una volta raggiunto questo risultato, lasciare riposare l’impasto sotto un telo umido per circa 10/15 minuti in un ambiente fresco ( non in frigorifero)

5 Per stendere la pasta dividere l’impasto totale in piccole parti e usare la macchina a manovella (chiamata anche “nonna papera”) per stendere la pasta.

6 Iniziare dalla tacca più ampia e progressivamente arrivare alla più sottile.

7 Con questi “fogli” di pasta si possono ricavare diverse forme di pasta e si può utilizzare per fare ravioli, lasagne, tagliatelle o maltagliati.

Una delle cose fondamentali è che ad ogni passaggio all’interno della macchina per stenderla, bisogna spolverare con della farina la pasta in modo tale che non si attacchi durante la manipolazione.

Nel caso l’impasto risultasse troppo duro si può aggiungere poca acqua fredda o un cucchiaio d’olio. Nel caso inverso aggiungere poco alla volta della farina, fino ad ottenere il risultato desiderato.

Una volta stesa la pasta, ricordarsi che la pasta una volta tirata tenderà ad asciugarsi velocemente, per cui a seconda dell’utilizzo da noi scelto, va data immediatamente la forma necessaria.

Dopo questa operazione va stesa in modo tale che non si sovrapponga, ma che abbia la possibilità di asciugarsi completamente prima di usarla.

varie forme di pasta fatte in casa

Leggi anche

Seguici