Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come si fa a Togliere un Anello dal Dito: ecco il Trucco (Video)

Ecco come fare quando si incastra un anello.

Gioela Saga

di Gioela Saga

18 Novembre 2014

come sfilare un anello

Sarà capitato senza alcun dubbio anche a voi: mettete un anello e non si sfila più!

E non parliamo per metafore ma di un anello vero e proprio!

Eppure vi dite che è pure entrato e, come è entrato, dovrebbe uscire ma, per qualche strana ragione, questo non accade e rimane incastrato.

A volte può succedere quando nella stagione estiva le mani si gonfiano per il caldo e, soprattutto alla sera, accade che gli anelli si sfilino difficilmente.

Altre volte però rischiamo una semi tragedia, magari abbiamo appena provato un anello di un’amica e sembrava proprio della nostra misura… e invece no!

Oppure abbiamo l’abitudine di tenere sempre un anello, anche dormendo, senza mai sfilarlo e dopo giorni, mesi, ci rendiamo conto che siamo ingrassate un po’, o forse no, è l’anello che si è ristretto… ma in ogni caso non riusciamo più a toglierlo!

Come fare?

Io ho sempre sentito dire di usare dell’acqua e sapone ma non sempre serve a molto, poi ho sempre paura che l’anello sgusci via e finisca nel lavandino, oppure ci sono anelli che si rovinano a contatto con l’acqua o sostanze detergenti.

C’è invece un trucco semplicissimo che io stessa ho provato perché mi sembrava magia pura eppure ha funzionato meravigliosamente in pochi minuti!

Ecco il procedimento:

– Muniamoci di uno spago sottile ma abbastanza lungo.

– Prendiamo un piccolo oggetto appuntito o sottile all’estremità, come una pinzetta o meglio una forbicina.

Giriamo la mano sul palmo e, con la punta di questo oggetto, stando attenti a non ferirci, delicatamente infiliamo un’estremità dello spago sotto l’anello, dall’alto verso il basso, cioè dall’esterno verso il polso, per intenderci. Aiutiamoci poi con le dita a tirare un po’ il capo per far fuoriuscire qualche centimetro della cordicella al di là dell’anello.

– Prendiamo ora l’altra parte dello spago e attorcigliamola intorno al dito prigioniero, facciamo molti e molti giri, abbastanza stretti, fino ad arrivare ad almeno ¾ della lunghezza del dito.

Fermiamo il tutto con un nodino.

Riprendiamo in mano il primo capo che avevamo fermato al di là dell’anello e facciamo girare la cordicella intorno al dito, come a voler disfare i giri appena fatti. I giri della corda, ripercorsi a ritroso, a spirale, sposteranno l’anello che seguirà lo srotolamento dello spago, verrà letteralmente trascinato e si sfilerà in men che non si dica!

Non servono abilità particolari e si fa in pochissimo tempo. Se non ci credete provate intanto a vedere questo video dove si vede benissimo la procedura usata che è efficacissima!

Video: 

Leggi anche

Seguici