Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Formaggino Mio Spinaci e Carote Spot Pubblicitario Ritirato

Famoso formaggino, lo spot dichiarato contro legge

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

18 Novembre 2014

formaggino mio

Formaggino Mio con spinaci e carote: censurato lo spot della Nestlé.

Il cruccio di ogni mamma è riuscire a far mangiare le verdure ai propri bambini, alimento non sempre apprezzato e gradito dai più piccoli.

Un recente spot della Nestlé, andato in onda sulle reti Rai e Mediaset lo scorso mese di ottobre, faceva leva proprio su questa problematica.

formaggino mio spinaci e caroteLo scopo ultimo della pubblicità era quello di promuovere due nuovi prodotti dell’azienda svizzera che opera nel settore alimentare, il Formaggino Mio con spinaci e il Formaggino Mio con carote.

Il breve filmato mostra una bambina che si rifiuta di consumare il suo piatto di spinaci mentre una voce fuori campo invita a sostituire il piatto di verdure con un altro piatto arricchito con Formaggino Mio con spinaci.

Tale spot è poi finito sotto accusa in quanto il messaggio finale, ossia poter sostituire un piatto di verdure con il formaggino, appariva scorretto sia sotto il punto di vista nutrizionale, violando le regole del codice di autodisciplina, sia sotto il punto di vista dell’educazione.

formaggino mio spinaci e carote

 

L’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria (IAP), dopo aver analizzato il caso, ha così deciso di far sospendere la messa in onda del sopra citato filmato pubblicitario.

L’ente privato ha emesso l’ingiunzione lo scorso 29 ottobre con le seguenti motivazioni:

formaggino mio spinaci e carote“Il Presidente del Comitato di Controllo visti i telecomunicati ‘Formaggino Mio con Carota’ e ‘Formaggino Mio con Spinaci’, trasmessi sulle Reti RAI e Mediaset nel mese di ottobre 2014 ritiene gli stessi manifestamente contrari all’art. 11 – Bambini e adolescenti – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale […]

Gli spot, ad avviso del Comitato di Controllo rischiano di proporre un modello alimentare scorretto, in quanto suggeriscono il prodotto come un adeguato sostituto della verdura, da aggiungere peraltro “ad ogni piatto”. La riferita scorrettezza è evidente sia sul piano concettuale, perché il quantitativo di verdure presenti nel prodotto non è tale da consentire un rapporto di equivalenza tra il consumo della verdura e il formaggino “Mio”, sia da un punto di vista nutrizionale, posto che aggiungere il formaggino “ad ogni piatto”, specie per l’elevato contenuto in proteine, grassi totali e saturi (non reperibili, in quantità analoghe, nelle verdure che si propone di sostituire), non corrisponde ad un suggerimento alimentare equilibrato”.

formaggino mio spinaci e caroteCome detto in precedenza, oltre alla violazione del codice di Autodisciplina, l’ingiunzione analizza e descrive anche l’aspetto diseducativo dello spot.

Infatti, proporre una diversa pietanza alla bambina equivale ad assecondare il suo rifiuto, addirittura la si “premia” con un pasto sostitutivo.

Se ne evince che lo spot pubblicitario non verrà più trasmesso su alcuna rete televisiva e sarà eliminato definitivamente anche su internet.

Leggi anche

Seguici