Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Sintomi di Gravidanza: Prime Settimane

Ecco quali sono i primi sintomi della gravidanza

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

21 Novembre 2014

gravidanza 00

Alla mia prima esperienza di gravidanza ricordo perfettamente come scoprii di essere incinta.

Sono cose che nessuna mamma dimentica, e anche se i bambini arrivano non esattemente programmati, personalmente mi fa un po’ ridere quando sento le donne dire, “Sono rimasta incinta ma non me ne sono accorta”.

Ora, è vero che il corpo umano non è un orologio svizzero, tantomeno un computer che può essere programmato, ma immagino che come si fanno i bambini, più o meno, le donne che alla fine lo hanno fatto lo sapevano!

Certo, proprio per lo stesso motivo  (ovvero che ogni individuo è unico e solo), ogni donna può avere o meno sintomi di gravidanza, e se esistenti, ben differenti tra essi.

In genere però il corpo delle donne alcuni segnali, soggettivi o oggettivi, li dà anche senza la conferma di un test di gravidanza, e se ascoltati possono essere prova inconfutabile di una maternità molto prossima.

Eccone dieci (anzi 11), non necessariamente elencati in ordine cronologico

  • Ciclo in ritardo.

Ovviamente un sintomo quasi inequivocabile è il ritardo delle mestruazioni.

In genere la mestruazione avviene intorno al 14° giorno dopo l’ovulazione, ma se questa ritarda, conseguentemente anche il ciclo apparirà dopo giorni.

Se le donne avvisano anche i sintomi dell’ovulazione, questi potrebbero essere il campanello di allarme, sia nel caso che esse vogliano un bimbo, che nel caso contrario.

Alcune volte (non rarissime ve lo assicuro! Ndr), il ciclo invece non salta.

O meglio, è possibile che si verifichi uno spotting, ovvero una leggera perdita che può ingannare. In questo caso infatti è bene controllare che se questo falso ciclo abbia una consistenza diversa, e in questo caso sospettare una gravidanza.

Il ciclo inoltre potrebbe non arrivare, oltre che per un ritardo nell’ovulazione, anche per eventuali possibili scompensi ormonali, o quando si sospende la pillola anticoncezionale, proprio perchè il nostro organismo richiede qualche tempo per “riequilibrarsi” naturalmente.

  • Falso ciclo

A volte invece succede che una donna sia ingannata da una “falsa mestruazione”, ovvero uno spotting che è invece segnale dell’impianto dell’embrione, e che generalmente avviene intorno al 6°/8° giorno.

Quello è il momento in cui l’embrione si impianta nella parete uterina, e contestualmente si possono avvertire dolori simili a quelli mestruali.

Lo spotting però può essere associato ad altre condizioni, come ad esempio un’infezione, una micro-abrasione, o la rottura di un capillare, ma fatte salve queste, potrebbe essere considerato proprio sintomo di gravidanza.

  • Tensione mammaria

Altro sintomo di una gravidanza è il turgore del seno.

Anche questo in genere può essere confuso con l’anticamera del ciclo, essendo comunque conseguenza della tempesta di estrogeni che si scatena in ambedue i casi.

Dopo l’ovulazione infatti il corpo luteo produce progesterone successivamente al rilascio della cellula uovo.

Il gonfiore al seno può essere anche conseguenza di assunzione di anticoncezionali o di problemi ormonali, mentre il cambiamento della forma e del colore dei capezzoli, così come l’evidenza dei tubercoli di Montgomery sono un più chiaro sintomo di gravidanza.

Pregnant woman with nausea sitting in living room

  • Iperemesi

l’Iperemesi è una caratteristica comunissima nella gravidanza: Vomito e nausea.

La definizione specifica di iperemesi in effetti è “vomito insistente”, in gravidanza si intende invece proprio del rigurgito quasi sempre mattutino preceduto da nausee anche queste molto tipiche dello stato interessante.

Personalmente la nausea è stato il primo chiaro sintomo della mia gravidanza. Ancor prima di sapere con certezza di aspettare un bimbo infatti mi svegliavo al mattino come se la sera prima avessi mangiato un maiale dei nebrodi (peraltro buonissimo, ndr)!

La nausea compare in genere intorno alla seconda settimana e termina non oltre il primo trimestre di gestazione.

Diversa è invece l’iperemesi gravidica, che è una condizione patologica da non sottovalutare, perchè il vomito insistente e continuo potrebbe mettere a rischio la salute di mamma e bimbo, a causa della disidratazione conseguente.

Invece le elette che non hanno sofferto di nausee, e ce ne sono, potrebbero diventare il mito di quelle poverine che durante i primi tre mesi, hanno passato più tempo in bagno che sedute a un tavolo!

  • Stanchezza

Anche la stanchezza e la spossatezza sono segni di unaa possibile gravidanza.

E anche questi sintomi sono da attribuire alla tempesta ormonale in atto nel corpo femminile in stato interessante.

Essendo però queste sensazioni comuni anche ad altri stati bisogna fare attenzione a non escludere eventuali possibili altre opzioni come una febbre imminente o la presenza di un’infezione.

gravidanza 03 minzione

  • Minzione continua

A meno di non avere la “vescica scollata”, come mi diceva sempre una mia ex collega (lo scollamento della vescica è una pratica chirurgica che si effettua in caso di patologie all’apparato urinario o riproduttivo, che comporta come conseguenza una frequente minzione), le donne incinta, in modo “fisiologico”, tendono a fare pipì spessissimo.

Soprattutto verso la fine della gravidanza, dal terzo trimestre, quando per ovvie ragioni di peso e volume la vescica viene più “costretta”.

Anche all’inizio però potrebbe essere un sintomo di gravidanza in corso, ma potrebbe anche essere un segnale di altre condizioni come un’infezione del tratto urinario (anche se in casi simili si accompagna generalmente un dolore o un bruciore).

gravidanza 05 voglie

  • Voglie

durante i primi mesi di gravidanza, e alcune volte già dai primi giorni, un altro sintomo potrebbero essere delle strane voglie.

Io ricordo perfettamente le mie: aranciata per il primo figlio e limoni per il secondo!

La credenza popolare invita i mariti a soddisfare queste voglie, pena il veder nascere il pargolo con la prova della voglia negata, ma dal punto di vista medico la voglia strana nasce esclusivamente dalla circolazione atipica di estrogeni e progesterone, anche se non è provato scientificamente neanche questo assunto.

  • Crampi

Leggeri crampi ad altezza utero potrebbero essere il segnale di una gravidanza appena iniziata, sebbene anche esssi possono invece riferire differenti stati patologici, per cui, se i crampi si infittiscono o aumentano di intensità, è bene riferirlo al medico.

gravidanza 01

  • Mal di testa

Se continuate a dire a vostro marito di avere mal di testa le cause possono essere svariate. Il primo pensiero del partner potrebbe dare adito a “scuse” classiche, quello del medico in genere a stress, invece il mal di testa potrebbe essere uno dei prodromi della gravidanza.

In tutti i casi è bene non imbottirsi di farmaci a meno che il mal di testa sia insopportabile, e consultare comunque il medico se questo non cessa.

  • Test positivo

Infine se si vuole fugare ogni dubbio su possibili sintomi esposti, è bene fare un test di gravidanza (anche quelli in farmacia oramai sono alquanto attendibili, sebbene la certezza matematica della gestazione in corso si ha un esame del sangue che faccia la conta del beta-Hcg, ormone che attesta la presenza dell’embrione).

In ultimo, e questo è un sintomo che non tutte le donne hanno, ma che è sicuramente il più piacevole da provare, è quella strana sensazione che pervade una donna, che sa che qualcosa nel suo corpo sta cambiando, e che cambierà per sempre anche la sua vita!

Leggi anche

Seguici