Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Festa dell’Immacolata Concezione 8 Dicembre

Oggi 8 Dicembre si festeggia l'Immacolata Concezione

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

08 Dicembre 2014

immacolata concezione

L’8 dicembre si festeggia l’Immacolata Concezione.

Correva l’anno 1854 quando, il giorno 8 dicembre, veniva promulgata l’enciclica Ineffabilis Deus di papa Pio IX.

Dichiariamo, affermiamo e definiamo la dottrina che sostiene che la beatissima Vergine Maria nel primo istante della sua concezione, per una grazia ed un privilegio singolare di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, è stata preservata intatta da ogni macchia del peccato originale, e ciò deve pertanto essere oggetto di fede certo ed immutabile per tutti i fedeli”.

Con tale dogma cattolica si affermava che la vergine Maria fu l’unica creatura a nascere senza peccato originale – privata dello stesso sin dal momento del suo concepimento, ossia 40 settimane prima di venire alla luce – e vissuta nella purezza più assoluta.

Una certezza alla quale si è giunti dopo lunghe battaglie ideologiche.

Negli anni antecedenti il IV secolo infatti, diversi furono gli scritti nei quali la vergine Maria veniva definita come una creatura pura, senza macchia e senza peccato.

Seppur tutti concordi nel dichiarare la Madonna libera dal peccato originale, i teologi di quell’epoca non specificarono mai il perché fossero giunti a tale conclusione. Furono i teologi medioevali ad avvertire “l’esigenza” di motivare tale pensiero.

E fu così che nacquero due diverse correnti di pensiero sull’Immacolata Concezione.

Nel 1109, Anselmo d’Aosta sosteneva che la vergine Maria, come tutti i comuni mortali, fosse stata concepita nel peccato originale e solo in seguito Dio, che l’aveva scelta come madre del Salvatore, le riservò la redenzione anticipata.

Diversa invece la tesi sostenuta dal teologo francescano Duns Scoto che, nel 1308, anticipando quello che poi sarebbe stato il dogma cattolico dell’Immacolata Concezione, sostenne che la madre di Gesù non ebbe la redenzione anticipata bensì la redenzione preventiva, ovvero fu concepita senza il peccato originale.

Quello che a prima vista può sembrare uno strano gioco di parole in realtà fu determinante al fine di comprendere la valenza storica e cattolica di tale figura: Maria non rappresentava dunque l’eccezione (redenzione anticipata) ma era parte integrante di un disegno divino che avrebbe portato il mondo alla salvezza (redenzione preventiva).

Quest’ultima tesi, come è facile intuire, ispirò il sopra citato dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX, che oggi, 8 dicembre, ci apprestiamo a festeggiare: la solennità dell’Immacolata Concezione della Beatissima Vergine Maria.

Inoltre, tale dottrina rafforza il pensiero della chiesa cattolica secondo la quale ogni embrione ha un’anima e deve essere considerato una persona a tutti gli effetti.

Leggi anche

Seguici