Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Tragedia a Natale: Mamma Uccide il Figlio con 9 Coltellate

Federica Federico

di Federica Federico

25 Dicembre 2014

 

Tragedia a Natale: Mamma Uccide il Figlio con 9 Coltellate

La vita è sacra, come sacro dovrebbe essere anche il rapporto madre figlio ovvero il rapporto tra colei che genera dando la vita e colui che viene generato. 

Mai una mamma dovrebbe rivelarsi capace di fare del male al suo bambino, il compito di una madre dovrebbe essere quello di preservare il suo piccolo da ogni dolore o sofferenza.

Ieri sera nel giorno della vigilia di Natale un’altra madre ha sporcato le sue mani col sangue della propria creatura, così nella notte in cui i bambini dovrebbero essere guidati alla gioia si è consumato un altro dramma.

E’ morto per mano di una madre assassina un bambino di 13 anni.

Simone aveva 13 anni, dopo la separazione dei genitori viveva con sua madre. Il bambino era affidato congiuntamente a madre e padre ma pare che fosse stata avanzata dal papà una richiesta di affidamento esclusivo del figlio.

Secondo gli accordi tra i coniugi, il bambino avrebbe trascorso col padre e con i nonni il Natale mentre con la mamma doveva consumare solo la cena della vigilia. 

Poco prima che il papà si recasse a casa della ex moglie per portare con sé Simone è accaduta una tragedia inspiegabile: 

i vicini di Debora Calamai, madre di Simone, hanno sentito delle urla disperate provenire dall’appartamento ove mamma e bambino dovevano solo consumare la cena della vigilia, allarmati hanno allertato le autorità nonché il papà del piccolo.

Forse una violenta lite tra madre e figlio culminata in tragedia, forse solo la debolezza di una donna vittima di se stessa … forse una morte che poteva essere evitata.

Quando sul posto sono giunte le autorità, l’autoambulanza e il papà di Simone, per il bambino non c’era già più nella da fare.

È accaduto ieri sera, nel giorno della vigilia di Natale a San Severino Marche, in provincia di Macerata: mamma Debora, 38 anni, ha ucciso Simone,13 anni.

La dinamica omicidiaria è agghiacciante:

Simone aveva appena finito di cenare quando sua mamma lo ha accoltellato colpendolo per ben 9 volte ed anche al cuore. Il bambino ha probabilmente tentato la fuga perché il suo corpo è stato rinvenuto, riverso in una pozza di sangue, sul pianerottolo dinnanzi all’uscio di casa.

«L’ho ucciso perché me lo vogliono portare via», così avrebbe detto ai carabinieri l’omicida ritrovata sola su una panchina antistante il palazzo e in evidenti stato di choc.

Mamma Debora è stata arrestata per omicidio e dedotta nel carcere di Camerino. 

 

Debora Calamai prestava servizio presso una struttura di cura per anziani; la stampa rende noto che la sua condizione psicologica  fosse già monitorata, pare infatti che la donna venisse seguita “per problemi psicologici” già emersi  in passato.E sembra che proprio in ragione della delicata condizione di Debora, l’ex marito, Enrico Forconi, operaio di 40 anni, avesse avviato le pratiche per l’affido esclusivo figlio. 

Fonte foto: www.lastampa.it

 

Leggi anche

Seguici