Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

6 Reazioni del Nostro Corpo allo Stress

Cosa accade nel nostro corpo quando subiamo una situazione di stress.

Gioela Saga

di Gioela Saga

28 Gennaio 2015

6 Reazione del nostro Corpo allo Stress

Lo stress è una condizione sempre più diffusa nei tempi  moderni, frutto di ritmi sempre più veloci, scadenze da rispettare e richiesta di prestazioni sempre più elevate.

Lo stress nasce come una naturale reazione del nostro fisico ad una situazione che ci preoccupa e vede le nostre energie impegnate in modo intenso. Non è dunque sempre un fattore negativo, un po’ come quando le nostre difese immunitarie si allertano per la presenza di un virus.

L’innescarsi dello stress significa che il nostro corpo reagisce, si mette sull’attenti producendo gli ormoni specifici per gestirlo, come l’adrenalina e il cortisolo. Sono la nostra salvezza in caso di pericolo, un trauma o, in ogni caso, un evento stressante di qualsiasi tipo.

Diversamente è la condizione invece di chi vive uno stress di tipo prolungato o che viene ripetuto di frequente nel tempo. Come chi si ammala spesso, questo può significare che non riusciamo bene a gestire le situazioni e può, a lungo andare, degenerare e logorare il nostro fisico.

Ogni qual volta il nostro corpo deve affrontare uno stress, subisce delle vere e proprie modifiche corporee di cui spesso non siamo consapevoli.

Ecco cosa accade:

1 – La nostra pelle reagisce allo stress e a ridosso dell’evento che provoca stress appare spesso rossa, sudata, fredda e più tesa.

Lo stress si manifesta poi con la comparsa di brufoli, una pelle più impura, a causa di una digestione spesso più difficile o nervosa. Inoltre, alzandosi i livelli di cortisolo, alcune zone come il collo, mandibola e mento diventano terreno fertile per la produzione maggiorata di testosterone e, di conseguenza, per i brufoli. Naturalmente si possono contrastare con degli scrub o pomate apposite ma, se non viene eliminata la causa originaria dello stress, il problema persisterà.

Nei soggetti più sensibili o che spesso non riescono ad esprimere il loro disagio, lo stress si può trasformare in eczemi o manifestazioni di psoriasi.

2 – Anche i nostri capelli sono recettori di stress. Il nostro fisico limita ogni funzione ritenuta “superflua” in caso di allarme da stress, ecco perché spesso, nei periodi difficili, i capelli crescono meno, vi è un ricambio minore e in sintesi i capelli appaiono più sfibrati e meno folti. Possiamo supportare la nostra chioma con qualche extra di vitamina B, impacchi con olio o  prodotti specifici.

3 – Le unghie e le pellicine circostanti spesso subiscono il trauma diretto di essere mordicchiate e torturate fino a causare delle spaccature e delle infezioni dolorose e anche lunghe da curare. Inoltre sono spesso più fragili, meno irrorate e nutrite.

4 – La digestione è fortemente correlata al nostro umore, tanto che spesso usiamo delle espressioni legate all’apparato digerente per descrivere emozioni negative: non riuscire a mandare giù qualcosa, non riuscire a digerire una situazione, rodersi il fegato…

Dunque è abbastanza normale che lo stress rallenti la digestione e la appesantisca.

Spesso mangiamo velocemente e senza masticare adeguatamente, ingurgitando aria. Tutto ciò si ripercuote sul nostro sistema digestivo che deve lavorare molto di più per fare un buon lavoro. A lungo andare si possono sviluppare gastriti e coliti croniche molto fastidiose.

5– I nostri muscoli e le nostra ossa sono messe a dura prova dallo stress. Durante i periodi stressanti, anche senza accorgercene, assumiamo una postura ed un’andatura più rigide, contratte che finiscono per sovraccaricare il nostro apparato muscolo-scheletrico, fino a portare a tensioni profonde che incidono soprattutto sulla colonna vertebrale, testa e collo, rendendo doloranti anche le nervature ad essi collegati.

6 – Tutte le nostre funzioni cognitive, se sottoposte a stress prolungato, sono destinate a subire un certo declino, nella maggior parte dei casi, fortunatamente transitorio. La capacità di concentrazione diminuisce, così come alcune capacità logiche e decisionali legate alla lucidità, anche la memoria, soprattutto quella a breve termine, subisce una riduzione. Spesso questi fattori sono associati ad un sonno più disturbato e anche ad un minor numero di ore di riposo.

Laddove non si possono eliminare completamente le cause di stress, ottimi rimedi per ridurne i sintomi sono:

– Un’alimentazione bilanciata ricca di vitamine e fibre e con un adeguato apporto di liquidi.

Movimento all’aria aperta non sporadico ma, anche se di breve durata, costante e quotidiano.

– Tutte le tecniche di rilassamento come yoga o meditazione.

Leggi anche

Seguici