Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Dieta Dimagrante con Centrifugati

Perdere peso grazie ai centrifugati di frutta e verdura.

Giuseppe Gagliano

di Giuseppe Gagliano

26 Gennaio 2015

dieta dimagrante con centrifugati

L’unica cosa che dovete procurarvi, se non la possedete già, è una centrifuga, il resto potete reperirlo tranquillamente dal frigorifero.

Sapendo che l’organismo umano necessita di duecento grammi circa di carboidrati al giorno e di un grammo di proteine per chilo di peso corporeo, possiamo fare questo breve calcolo: tra pane e pasta non dobbiamo superare i centocinquanta grammi perché il resto può provenire da verdure, frutta, ortaggi, latticini eccetera.

Se abbiamo necessità di DIMAGRIRE, vuol dire che una parte, almeno venti-trenta grammi al giorno, possiamo reperirla dai carboidrati in deposito nel nostro corpo sotto forma di grasso.

Quindi scendiamo a centodieci grammi circa tra pane e pasta. Lasciamo inalterato il nostro apporto proteico di sessanta grammi circa al giorno attraverso carne, uova, formaggio o legumi.

dimagrire con i centrifugati

Le proteine arricchiscono i muscoli che lavorando consumano calorie.

Non sto parlando di un unico pasto quindi non mangiate tutto in una sola volta, anche se, distribuendo nei due pasti sembra pochino e mangiandolo tutto insieme  nell’altro pasto rimarreste a digiuno.

Adesso entra in gioco la centrifuga per fare degli ottimi e abbondanti centrifugati di ogni genere di frutta e verdura eccetto le cipolle, i porri e similari, per ovvie ragioni di alito ma anche per la grande capacità di abbassare la pressione arteriosa. Un eccesso potrebbe farvi collassare.

La mattina potete mangiare, per esempio, qualche galletta di riso, un caffè e un centrifugato di frutta mista, molto abbondante. A metà mattina basta una frutta.

A mezzogiorno un piatto di pasta come meglio preferite (anche abbondante, ma vi giocate la possibilità del vostro pane quotidiano) e poi un buon litro di centrifugato misto di carote, arance, limoni e mela da sorseggiare fino in fondo, a costo di metterci un’ora.

A metà pomeriggio un centrifugato di verdure e limone da aromatizzare, se volete, con zenzero e peperoncino.

Infine, per cena, una bistecca o una zuppa di legumi e cereali o uova, spolverate di grana, chiaramente, accompagnate da un fantasioso centrifugato a vostro piacimento.

Non abbiate paura di eccedere con le vitamine o i sali minerali perché quelli in eccesso vengono eliminati per vie naturali e per quel che riguarda il limone, aggiunto ad ogni centrifuga, aiuta a portare il Ph del vostro corpo verso l’alcalino, in modo da regolare molte funzioni, tra le quali il metabolismo stesso.

I centrifugati hanno la capacità di saziare perché pieni di fibre

che, oltretutto, non essendo digeribili, si aggregano facilmente con il grasso che viene trasportato all’esterno del corpo attraverso le feci aiutandoci a TORNARE IN FORMA.

Altro veicolo salutare nei centrifugati è la grande quantità di acqua. Essa, oltre a pulire attraverso un buon ricambio, idrata e sazia le cellule richiedendo così, ai nostri neurotrasmettitori, meno cibo, placando in questo modo il senso della fame ma lasciando inalterato il senso dell’appetito.

Il centrifugato si prepara con una normale centrifuga ma ricordatevi di aggiungere acqua per raggiungere una determinata quantità. Non si può pretendere, infatti, di trarre un litro di liquidi se non da un chilo e più di frutta o verdura.

Importantissimo: non utilizzate zucchero, né dolcificanti ma gustate tutto al naturale.

Leggi anche

Seguici