Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come Pulire le Orecchie del Neonato

Come e quando vanno pulite le orecchie di un bebé.

Gioela Saga

di Gioela Saga

24 Febbraio 2015

 orecchie neonati

A volte sono proprio le cose apparentemente più semplici che mettono più in crisi le mamme, soprattutto alle prime esperienze.

Il neonato sembra un oggetto fragile come di cristallo dove ogni cosa che prima, in teoria, ci sembrava facile, ora, in pratica, si presenta come un antro oscuro che ci fa paura e da cui escono mille voci e mille angosce, soprattutto nel campo della sua igiene personale.

Una delle cose più taboo per le neomamme rimane il quesito su come, quando e quanto pulire le orecchie del piccolo bebé.

Oltretutto una delle difficoltà più evidenti rimane il fatto che il neonato non sta fermo volentieri e sembra che stia ancora meno fermo quando è necessario!

Il punto di riferimento anche per questa delicata operazione è e rimane il pediatra di fiducia.

In ogni caso, in linea generale, possiamo dire che sono quasi sempre controindicati i bastoncini per le orecchie di qualsiasi tipo, principalmente NON si devono mai usare quelli per adulti, su cui molti esprimono perplessità anche per la fascia di età per cui sono studiati.

Per i neonati, in particolare, possono causare lesioni anche gravi, dunque mi raccomando, prestiamo particolare attenzione. I cotton fioc per i bambini, con un apposita parte più allargata alla base del bastoncino, sono già meno pericolosi ma, generalmente, sconsigliati.

Solitamente si consigliano delle gocce auricolari la cui tipologia e posologia verrà indicata dal medico e servono principalmente per ammorbidire il cerume che poi, in modo naturale, uscirà dal condotto uditivo.

La parte più esterna può essere pulita con un panno morbido o una garzina magari leggermente inumidita con dell’olio di oliva, di mandorle dolci o acqua tiepida.

Fate queste operazioni comunque in un momento in cui il bambino si mostri tranquillo e non insofferente, altrimenti i risultati saranno comunque vani. Prendete in braccio il bambino e tranquillizzatelo. Magari cercate di distrarlo facendolo giocare.

Un altro buon momento è mentre sta mangiando!

Un’alternativa è quella di aiutare lo scioglimento del cerume con l’acqua calda dello stesso bagnetto quotidiano che, entrando nel padiglione, aiuterà la pulizia naturale.

Una cosa molto importante però è ricordarsi di asciugare sempre le orecchie del bimbo dopo il bagnetto perché sono molto delicate e possono essere facilmente veicolo di raffreddature o infezioni.

In ogni caso, se il vostro bimbo avrà parecchio cerume, è meglio, consultare il medico perché potrebbe facilmente infettarsi o essere il segno di un altro problema collaterale da raffreddamento.

Quando sarà più grande, sempre con il consulto di un pediatra, potrete utilizzare anche prodotti spray o con alla cera.

Ulteriori e pratici consigli potete trovarli leggendo questo articolo specifico.

Fonte: Deabyday

Leggi anche

Seguici