Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Dieta Anticellulite Efficace: Consigli Utili

Scopri come è possibile evitare o eliminare la cellulite con una dieta.

Giuseppe Gagliano

di Giuseppe Gagliano

18 Febbraio 2015

dieta cellulite

Cos’è quella cosa chiamata cellulite?

L’incubo di chi vuole perdere peso e rimettersi in forma. Ma ha realmente a che fare con il dimagrire e con la dieta?

Tutti sanno come si presenta ma se sapessero di cosa è costituita la “eviterebbero”.

Innanzitutto la parola cellulite è formata da “cellula” e il suffisso “ite che indica un’infiammazione come nelle parole bronchite, cistite,   eccetera. Quindi è un’infiammazione di alcune cellule.

Perché si depositano proprio in alcune zone e non altrove?

Semplicemente perché quelle zone sono prive di articolazioni quindi, muovendosi, nel complesso, in quei punti specifici, non esercitano alcun esercizio motorio. La pancia si muove spesso ma sotto il giro vita, se ci fate caso, no; così le gambe che proprio tra glutei e cosce fanno ben poco movimento mentre nelle giunture del femore e delle ginocchia non accumulano cellulite.

La cosiddetta pelle a buccia d’arancia poi si forma per mancanza di movimento ma anche per altri due fattori essenziali: la mancanza di drenaggio e l’accumulo di cellule adipose.

Le cellule adipose non sono altro che depositi di grasso accumulato all’interno delle cellule che, a causa dell’infiammazione, rimane intrappolato. La mancanza di drenaggio è, in realtà, una difesa dell’organismo che trattiene l’acqua nelle cellule perché sono sature di sale e questo va tenuto disciolto e non cristallizzato: sarebbe mortale.

Ricordate che l’acqua, oltre a diluire i sali, li veicola verso l’esterno del corpo, per cui va da sé che bisogna bere molto.

Riassumendo, dovremmo riguardare ciò che mangiamo ed eliminare dalla nostra tavola, pian piano, tutto quello che contiene zucchero (sia semplice che complesso) in eccesso rispetto al nostro fabbisogno e che si trasforma in grasso e tutto ciò che contiene sale in eccesso che trattiene liquidi nel corpo, dando l’aspetto di tanti piccoli palloncini gonfi sotto la pelle.

Per zuccheri semplici si intendono tutte quelle sostanze dolcificanti come glucosio e fruttosio ma non quelli che contengono sostanze inerti come la saccarina. Per zuccheri complessi si intendono tutti i carboidrati che per essere ridotti in zuccheri semplici necessitano della digestione.

Detto questo cosa bisogna fare?

Si può cominciare con una dieta più ricca nella prima metà della giornata, nella quale si eviteranno le cose già dette e si opterà per frutta, verdura, yogurt e cereali integrali.

Nella seconda parte della giornata si cercherà di mangiare poca carne o pesce e moltissima insalata di ogni genere, anche mista ma poco condita.

È certo che delle lunghe passeggiate giovano alla salute ma, in quelle zone, la cellulite farà fatica a scomparire, per i motivi di cui ho parlato prima.

Allora è molto meglio attivarsi a fare dei massaggi drenanti o utilizzare elettrostimolatori a basso voltaggio nei programmi di lipolisi.

Dopo un bel bagno caldo, disponetevi distese sul letto e ungete la pelle con poco olio, per esempio di Argan o quello che preferite.

L’olio serve solo a rendere il corpo lubrificato per poter ottenere un massaggio più efficace. Massaggiate la pancia e i fianchi nonché le cosce dall’alto verso il basso per circa dieci minuti. Se si usano apparecchi elettrici non usate alcun olio.

Non illudetevi di ottenere dei risultati duraturi riprendendo le vecchie abitudini una volta ottenuti i risultati e, soprattutto, non illudetevi di ottenere dei risultati in poche settimane.

Deve essere un modus operandi costante e convinto.

Prendete la sana abitudine di mangiare bene e nella giusta quantità, eccedendo solo, eccezionalmente ma, soprattutto, bevete molta acqua.

Prendete, inoltre, l’abitudine di fare una sana passeggiata al giorno per una ventina di minuti e, una volta ottenuti i vostri risultati, praticate il massaggio almeno due volte alla settimana.

Leggi anche

Seguici