Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Dieta dei 3 Giorni, Dieta Veloce che fa Perdere Subito 2Kg

La dieta dei 3 giorni come funziona e che limiti ha: si tratta di una dieta veloce che fa perdere subito 2 chili ma come funziona veramente e che limiti ha?

Dott.ssa Maria Paola De Biase

di Dott.ssa Maria Paola De Biase

16 Aprile 2015

Perdere due Kg con la dieta dei 3 giorni, è possibile! La dieta dei 3 giorni è una dieta ipocalorica e quindi dimagrante che permette di perdere 2 kg in soli 3 giorni.

Precisamente, è una dieta da 1200 kcal veloce e facile da seguire; secondo il dottore che l’ha “ideata” occorre seguirla solo per 3 giorni e solo una volta ogni 3 mesi.

Prima di vedere cosa inserire nella giornata per eseguire questa dieta e perdere peso velocemente, occorre dire che la dieta dei 3 giorni è una dieta iperproteica, che prevede una riduzione abbastanza drastica dei carboidrati.

La perdita di peso è giustificata: il corpo, in mancanza di carboidrati, va ad attingere dalle riserve di massa grassa per ricavare energia e il risultato è il dimagrimento. In questi 3 giorni, viene persa anche una buona quota di liquidi; di quei 2 kg, buona parte sono quindi liquidi. 

Il bello di questa dieta è che inserisce cibi spesso “proibiti” in alcune diete; ad esempio, il cioccolatino a merenda oppure per chi mangia fuori casa a pranzo è concesso un pezzo di pizza. 

La dieta dei 3 giorni è adatta a tutti coloro che non riescono a seguire lunghi periodi di dieta dimagrante, ma che non devono perdere più di 6-7 Kg in tutto;

seguendo 3-4 volte la dieta dei 3 giorni il risultato è raggiunto.

La condizione è quella di non esagerare con il cibo nei giorni successivi alla dieta perché si rischia di vanificare i risultati; occorre sempre mantenere un’alimentazione equilibrata: 5 pasti al giorno, un consumo di acqua sempre alto (1,5-2 litri al giorno) e un’attività fisica costante (anche una camminata a passo sostenuto tre volte alla settimana per 30 minuti). 

dieta dei 3 giorni come funziona

Come è strutturata la dieta dei 3 giorni?

Quello di seguito è un esempio di dieta dei 3 giorni; esistono altre varianti, che prevedono solo 3 pasti al giorno, ma a mio parere questa risulta “meno drastica” proprio perché inserisce pasti a metà mattina e a metà pomeriggio.

Colazione: uguale nei 3 giorni, con due alternative; 100 g di latte parzialmente scremato al quale possiamo aggiungere del caffè zuccherato (un cucchiaino di zucchero) e una fetta biscottata; se invece optiamo per il tè o l’orzo (ai quali possiamo aggiungere un cucchiaino di zucchero), possiamo consumare due fette biscottate.

Spuntino di metà mattina: un kiwi oppure uno yogurt magro alla frutta (vasetto da 125 g)

Pranzo

Giorno 1: scatoletta di tonno (80 g, ben sgocciolato) oppure 125 g di tonno al naturale, verdure a piacere, 40 g di pane oppure un pacchetto di cracker da 25 g

Giorno 2: 60 g di formaggio spalmabile light oppure 250 g di fiocchi di formaggio, verdure a piacere, un cucchiaino di olio, 40 g di pane oppure un pacchetto di cracker da 25 g

Giorno 3: Un uovo con due albumi, verdure a piacere, un cucchiaino di olio, 40 g di pane oppure un pacchetto di cracker da 25 g

Merenda: un mandarino oppure un cioccolatino

Cena:

Giorno 1: 130 g di petto di pollo, verdure a piacere, un cucchiaino di olio, 40 g di pane 

Giorno 2: 140 g di pesce, verdure a piacere, un cucchiaino di olio, 40 g di pane 

Giorno 3: 125 g di mozzarella light, verdure a piacere, un cucchiaino di olio, 40 g di pane 

Per chi mangia fuori casa, tutto il pasto (pranzo o cena) può essere sostituito da 150 g circa di pizza oppure da un panino da 30 g con affettato o formaggio a piacere.

dieta dei 3 giorni

La dieta dei 3 giorni non contiene molte fibre per cui è raccomandata l’introduzione della crusca d’avena, un cucchiaio al giorno, al mattino, utile per regolarizzare le funzioni intestinali;

in alternativa, si può introdurre l’avena in questo modo: in fiocchi, da aggiungere al latte della colazione oppure consumare una manciata di fiocchi d’avena come spuntino o come merenda oppure consumarla come bevanda; in quest’ultimo caso, occorre far bollire una manciata di chicchi d’avena in un litro di acqua e, una volta filtrata, la bevanda può essere consumata durante la giornata a piacere. 

Occorre bere molto durante la dieta dei 3 giorni, dai 6 ai 10 bicchieri di acqua, distribuiti equamente durante tutta la giornata, per evitare che si accumulino scorie e per drenare i liquidi in eccesso contenuti nel corpo. 

 

 

Leggi anche

Seguici