Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Riciclare Bustine di Tè, 10 Motivi per Farlo

Scoprite come regalare una seconda vita alle bustine di té utilizzate

Gioela Saga

di Gioela Saga

21 Aprile 2015

Una bella tazza di the è un’abitudine per molti e non solo per gli inglesi alle cinque del pomeriggio. E’ una valida alternativa al caffé e il suo gusto avvolge in modo piacevole ed intenso.

Da oggi scopriamo anche che possiamo anche riciclare bustine di tè utilizzate che possono godere di una seconda vita.

riciclare bustine di tè 10 modi

Una volta sorseggiata la vostra bevanda, non gettate la bustina di tè perché può essere utilizzata in svariati modi con risultati davvero soddisfacenti e sorprendenti:

1 – Potete riutilizzarle per fare un pediluvio rilassante, basta metterne una o più nella bacinella con dell’acqua tiepida, aiutano ad ammorbidire le callosità e profumano la pelle.

2 – Appoggiate la bustina di tè ben strizzata sugli occhi stanchi, lasciandola agire anche mezz’ora, risciacquate poi con acqua fresca, rilasserà occhi e palpebre sgonfiandoli. L’effetto sarà anche migliore se avrete lasciato prima raffreddare la bustina in frigorifero per qualche ora.

3 – Potete riciclare bustine di tè per prepararvi una tintura leggera per capelli, facendo un infuso con almeno 3 bustine, 1 cucchiaio di salvia e rosmarino triturati da lasciare in infusione per 5-6 ore, lavatevi i capelli come sempre, utilizzate poi l’infuso filtrato per l’ultimo risciacquo.

4 – Per piccole scottature potete riciclare bustine di tè raffreddate come rinfrescanti o per lenire il bruciore di piccoli tagli ed escoriazioni, questo è valido anche per i nostri amici animali!

5 – Aprendo il contenuto della bustina potete utilizzarlo mescolandolo al terriccio delle piante per nutrirlo ed arricchirlo con altre sostanze nutritive, le rose, in particolare, ne beneficeranno oltremodo.

riciclare bustine di té

6 – Per vere pulizie ecologiche potrete riciclare bustine di tè usate per pulire il pavimento in parquet o mobili in legno. Il tè contiene tannino, una sostanza che ridarà lucentezza e brillantezza al legno. Basta lasciare in ammollo le bustine usate nell’acqua usata per pulire, nel secchio o direttamente in uno spruzzino, e poi passare con uno straccio morbido avendo cura di asciugare accuratamente.

7 – Si può anche riciclare bustine di tè per creare una maschera tonificante per il viso, sempre grazie al tannino in esso contenuto: fate seccare le bustine, possibilmente di the verde, mettete il contenuto in un  mixer con due cucchiai di yogurt bianco, un cucchiaio di miele e un cucchiaio di limone, distribuite il composto sul viso e massaggiate delicatamente, lasciate riposare un quarto d’ora circa e risciacquate con acqua tiepida. Avrete il viso tonico e luminoso!

8 –  Le bustine di tè sono ottime per togliere le macchie di unto e le ditate su maniglie, armadi e sull’argenteria, così come sulla gomma delle scarpe.

9 – Se volete eliminare dalle mani l’odore di cipolla, pesce o candeggina, potete usare una bustina di tè come se fosse una saponetta, sfregandola più volte sulle mani e risciacquando con acqua fredda.

10 – Potete lasciare una ciotolina con delle bustine di tè usate in un angolo del frigorifero, assorbiranno gli odori e rilasceranno una delicata profumazione, inoltre le avrete sempre a disposizione per i vari usi!

Se i nostri consigli ti sono piaciuti

iscriviti alla Newsletter di Vita Da Mamma,

riceverai presto altri consigli su:  

“Come Pulire la Casa in Modo Ecologico ed Economico”

– è tutto completamente gratis, ti basta iscriverti qui: 

newsletter vita da mamma

Leggi anche

Seguici