Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Pasquetta gita fuori porta: ricette per il pic nic in famiglia

admin

di Redazione VitaDaMamma

23 Aprile 2011

Ogni regione, ogni città ma anche ogni paese ha la sua tradizione culinaria pasquale che non riguarda solo la domenica ma anche i giorni precedenti e successivi. Usanza  vuole che abbia luogo la classica scampagnata fuori porta nel lunedì successivo alla domenica pasquale; si mangiano salumi, carciofi arrostiti, casatiello e tortano, ma nei cestini non manca mai la più classica pizza di maccheroni,  un piazzo unico, ricco e sostanzioso; ha tre ottime caratteristiche che la rendono ideale per le gite fuori porta della pasquetta:

1.    può essere fatta usando qualsiasi tipo di pasta corta, anche formati diversi riuscendo così ad utilizzare i piccoli avanzi di pasta in credenza;

2.    può essere mangiata anche fredda.

Per rendere la pizza più adatta ai bambini vi proponiamo una versione cotta al forno.

 

Ingredienti:

500g di maccheroni

3 uova

Parmigiano

Pepe (a piacere)

Sale q.b.

 

Procedimento:

Cuocere i maccheroni in abbondante acqua salata. Nel frattempo, sbattere le uova in una ciotola (abbastanza grande da poter contenere poi anche i maccheroni) con il parmigiano (io preferisco abbondare), il pepe e un pizzico di sale.

Scolare la pasta al dente e unirla alle uova sbattute. Mescolare il tutto in modo da farlo ben amalgamare e metterlo in una pirofila ben oleata.

Infornare, a forno già caldo, a circa 180° finchè non si formerà una crosticina sullo strato superiore.

 

Insalata di pollo
Questa ricetta vi permetterà di apparecchiare un secondo gustoso che potrete consumare da solo o utilizzarlo per farcire tramezzini e panini.

 

Ingredienti :
500 gr di petto di pollo in un’unica fetta.

un cespo di lattuga

olio extravergine d’oliva

sale

maionese

 

Procedimento:
Lessate il petto di pollo per una ventina di minuti.
Lasciatelo freddare un po’ e poi con le mani staccate delle listarelle di pollo seguendo il senso delle venature della carne.
Lavate la lattuga e tagliatela a striscioline.
Mischiate il pollo e la lattuga,condite con olio extravergine d’oliva e sale,mischiate bene ed aggiungete la maionese. L a maionese portatela da parte ed aggiungetala nel momento della consumazione
Conservate in termos e\0 in borsa frigo fino al momento di servire.

 

Zucchine fritte

 

Ingredienti:
zucchine,

menta,

aglio e olio

 

Procedimento:

Tagliare a fette le zucchine(di lungo),friggerle finche’ non diventano bionde,metterle in un vassoio ben stese e aggiungerci olio aglio e menta tagliata fine.
Vanno servite fredde
volendo potete aggiungere qualche goccia di aceto balsamico.

Stiacciata pasquale livornese

La Stiacciata pasquale è un dolce livornese che si fa durante il periodo della Pasqua.

Si può gustare sia accompagnata dalla cioccolata sia con del Vin Santo.

La ricetta originale, che trae la sua origine nella tradizione contadina, richiede molto impegno visto che necessita di 5 lievitazioni.

Noi  vi proponiamo una versione semplificata.

 

Ingredienti:

500 gr di farina

200 gr di zucchero

100 ml di Vin santo

50 gr di burro

Un cubetto di lievito di birra

5 cucchiai di olio extravergine d’oliva

4 uova

2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio

10 gr di anice

Acqua q.b.

 

Procedimento:

Sciogliete il lievito in ½ bicchiere di acqua tiepida ed aggiungete abbastanza farina per ottenere un panetto morbido.

Copritelo con un panno e lasciatelo lievitare per 3° minuti.

Riprendete il panetto ed aggiungete 1 uovo, 2 cucchiai di Vin Santo, 1 cucchiaio di olio, 1 cucchiaio di zucchero e un po’ di farina in modo da ottenere un panetto simile al primo.

Impastate con cura e mettete l’impasto a lievitare in una ciotola, coperto con un panno per circa 6 ore.

Trascorso il tempo di lievitazione riprendete il panetto e ripetete l’operazione precedente.

Lasciate lievitare nuovamente l’impasto per altre 6 ore.

Mettete il Vin Santo avanzato in un pentolino, scaldatelo, immergetevi i semi d’anice e lasciatelo raffreddare.

Riprendete l’impasto ed aggiungetevi il Vin Santo con l’anice, il burro fuso e gli ingredienti avanzati.

Lavorate a lungo la pasta aggiungendo, se necessario con altra farina.

Quando la pasta sarà omogenea e non appiccicherà più firmate una pagnotta bassa e mettetela a lievitare nel forno spento finché avrà raddoppiata il suo volume.

Preriscaldate il forno a 160° e cuocete la stiacciata per circa 40 minuti.

Trasferite il dolce su una gratella e fatelo freddare prima di servirlo.

Leggi anche

Seguici