Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Ostruzione delle Vie Aeree nel Bambino, Ennesimo Caso

Un caso emblematico salvato grazie alle manovre di disostruzione pediatrica.

Gioela Saga

di Gioela Saga

05 Maggio 2015

Ostruzione delle vie aeree nel bambino: basta un attimo, un singolo attimo che fa la differenza tra la vita e la morte.

Una prontezza di riflessi che nel caso di ostruzione delle vie aeree nel bambino può davvero salvare la vita come è successo ad un piccolo bimbo di soli tre mesi, qualche giorno fa.

ostruzione delle vie aeree nel bambino, un caso

Non si sa quale sia stato l’esatto contesto e fatalità che ha permesso al bimbo di soli tre mesi di portare alla bocca una patatina.

L’eventi si è verificato nella città di Bolzano mentre due donne stavano passeggiando, il piccolo in braccio alla mamma.

Appena si sono rese conto dell’ostruzione delle vie aeree nel bambino, le due donne di origine peruviana sono entrate nel più completo panico, come comprensibile, mentre il piccolo iniziava a diventare cianotico.

Le persone che passavano accanto alla scena, accorgendosi della pericolosità dell’accaduto cercavano di sostenere la mamma e l’amica ma nessuno era in grado di intervenire.

Fortunatamente, come dei veri supereroi che compaiono nel momento del bisogno, due agenti di polizia locale si sono accorti di ciò che stava succedendo e che si stava consumando in pochi indispensabili attimi.

Hanno subito preso il bambino e hanno applicato una manovra di primo soccorso adeguata all’età per permettergli di espellere il pezzo di patatina responsabile dell’ostruzione delle vie aeree nel bambino.

E’ stato proprio questo intervento preciso e tempestivo, da manuale, come hanno poi constatato i tecnici del pronto soccorso, a restituire il respiro e la vita al bambino.

ostruzione delle vie respiratorie nei bambini altro caso

Questo evento sottolinea come sia sempre più indispensabile, da parte di tutti, essere a conoscenza delle prime rudimentali istruzioni di pronto soccorso pediatrico e, in particolare, di quelle relative alla disostruzione.

Subito dopo, è arrivata un’unità di pronto intervento che si è presa cura del bimbo e anche della mamma che è anche in stato interessante ed era in evidente condizione di choc, insieme all’amica.

Sono stati portati tutti presso il pronto soccorso per accertamenti e poi dimessi poche ore dopo senza nessuna conseguenza.

Non è facile rimanere lucidi in queste situazioni, soprattutto se si è coinvolti emotivamente ma, avendo le nozioni giuste, oltre a poter dominare l’ansia relativa ad un evento fortuito, possiamo davvero salvare una vita, come in questo frangente.

Ecco perché è sempre più urgente ed importante che i corsi di primo soccorso pediatrico siano diffusi e frequentati da tutti, a maggior ragione dalle mamme e da tutti coloro i quali hanno una responsabilità e una frequenza con il pubblico e con i bambini in particolare.

Fonte: Altoadige.gelocal

Qui di seguito vi proponiamo il video sulla disostruzione pediatrica nei lattanti che Vita da mamma ha realizzato grazie alla collaborazione degli Istruttori della Croce Rossa Italiana (Comitato Locale di Portici), con la partnership della DeAgostini. 

Leggi anche

Seguici