Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Calcolo dei Giorni Fertili e Metodi di Contraccezione Naturale

METODI BASATI SUL CALCOLO DEI GIORNI FERTILI, METODI ANTICONCEZIONALI NATURALI

DanielaBrancaccio

di Dott.ssa Daniela Brancaccio

27 Aprile 2011

METODI BASATI SUL CALCOLO DEI GIORNI FERTILI, METODI ANTICONCEZIONALI NATURALI
 
METODI BASATI SUL CALCOLO DEI GIORNI FERTILI, METODI ANTICONCEZIONALI NATURALI

I metodi basati sul calcolo della fertilità (FAM in inglese), rappresentano sistemi per individuare il periodo di ovulazione in modo da evitare la gravidanza. Sono anche noti come metodi anticoncezionali naturali.

COME FUNZIONANO?

Essi funzionano evitando che lo sperma entri nella vagina nei giorni vicini all’ovulazione, ovvero quando una donna è più fertile ed è più probabile che resti incinta. Per prevenire la gravidanza, le donne possono astenersi da rapporti sessuali nei loro giorni fertili. Oppure possono utilizzare altri metodi contraccettivi in quei giorni.

CONOSCERE IL PERCORSO DELLA FERTILITA’

Per sapere quando è più probabile restare incinta, dovete acquisire familiarità con il ciclo mestruale.

Prima che possa iniziare la gravidanza, l’ovulo femminile deve unirsi allo sperma maschile. Ciò prende il nome di fecondazione. Per una donna sana, ci sono dei giorni in cui la fecondazione può verificarsi e giorni in cui ciò non può accadere. Per iniziare una gravidanza, una donna deve avere rapporti sessuali non protetti durante i giorni in cui è possibile che l’ovulo sia fecondato. Tali giorni sono chiamati appunto giorni fertili. Essi dipendono dalla durata della vita dell’ovulo e degli spermatozoi. Il primo sopravvive per pochi giorni dopo l’ovulazione, lo sperma sopravvive per circa sei giorni nel corpo femminile.

Una donna ha una sola possibilità che uno dei suoi ovuli si unisca ad uno degli spermatozoi maschili, e ciò può verificarsi per circa sette giorni del ciclo mestruale.

I giorni fertili includono:

  • I cinque giorni precedenti l’ovulazione
  • Il giorno dell’ovulazione
  • Uuno o due giorni dopo l’ovulazione.

Nel tracciare i vostri giorni fertili dovete fare attenzione, le donne sono diverse tra loro e non hanno cicli uguali e della stessa durata.

INDICATORI DI OVULAZIONE Sono disponibili test farmaceutici, da effettuare comodamente a casa, utili ed efficaci per individuare il periodo dell’ovulazione, essi possono essere importanti per pianificare la gravidanza, ma non sono affidabili anche per prevenirla.

QUALI SONO I DIVERSI METODI NATURALI?

Ci sono diversi metodi che si possono utilizzare per individuare l’ovulazione:

  • Il metodo della temperatura basale
  • Il metodo del muco cervicale
  • Il metodo del calendario
  • E’ molto più efficace combinare tutti e tre i metodi, insieme si chiamano metodo sintotermale. Annoterete il vostro ciclo per diversi mesi, perchè questo metodo funzioni dovrete essere sicure che il vostro mestruo si verifichi sempre in un tempo variabile tra i 26 ed i 32 giorni, il ciclo non deve essere mai più lungo o più corto. Effettuata questa verifica non dovreste avere rapporti non protetti tra l’ottavo ed il diciannovesimo giorno.
COS’E’ IL METODO DEL CALENDARIO?

Per prevenire la gravidanza, le donne possono prendere nota del loro ciclo mestruale e astenersi da rapporti sessuali non protetti quando è più probabile che restino incinta.

Si può utilizzare un calendario ordinario, basta cerchiare il primo giorno di ogni ciclo, contare il numero totale dei giorni incluso il primo e fare ciò per almeno otto cicli ( meglio 12). Non utilizzate tale metodo se i vostri cicli sono più brevi di 27 giorni.

Per identificare il primo giorno fertile nel ciclo attuale:

  • Cercate il ciclo più breve di quelli analizzati
  • Sottrarre 18 dal numero totale dei giorni
  • Contare il numero di giorni e segnare il giorno risultante con una x, contando anche il primo giorno del ciclo.
  • Il giorno segnato dalla x è il primo giorno fertile.

Per identificare l’ultimo giorno fertile nel ciclo attuale:

  • Cercate il ciclo più lungo di quelli registrati
  • Sottraete 11 dal numero totale di giorni.
  • Contate il numero di giorni a partire dal primo incluso e mettete una x sul giorno che ottenete. Quello è il vostro ultimo giorno fertile.

Il metodo del calendario può solo predire quali sono i probabili giorni più sicuri. E’ particolarmente rischioso se i vostri cicli non sono regolari. Ecco perché dovrebbe essere sempre utilizzato con altri metodi. Su 100 coppie che usano il metodo del calendario correttamente, 9 hanno una gravidanza inattesa ogni anno.

QUAL’E’ IL METODO DEL MUCO CERVICALE?

Gli ormoni che controllano il ciclo femminile fanno anche si che la cervice produca del muco. Esso si raccoglie nella cervice stessa o in vagina, e proprio durante e prima dell’ovulazione cambia in quantità e qualità.  Con istruzioni personalizzate le donne possono imparare a riconoscere questi cambiamenti. Questo metodo è anche noto come metodo dell’ovulazione o metodo Billings.

L’ANDAMENTO DEL MUCO CERVICALE:

  • Durante il ciclo mestruale, il flusso di sangue copre le tracce del muco.
  • Dopo il ciclo, ci sono di solito pochi giorni in cui il muco non viene prodotto. Sono giorni sicuri se il ciclo è lungo.
  • Quando un ovulo inizia a maturare, si produce più muco. Appare all’apertura della vagina. Di solito è giallo, bianco e opaco. Al tatto è viscoso.
  • Di solito, la maggiore quantità di muco si produce proprio prima dell’ovulazione. Appare chiaro e viscido ( a chiara d’uovo). Questi sono i giorni in cui siete più fertili.
  • Dopo circa quattro giorni, il muco improvvisamente diminuisce. Può ritornare opaco e vischioso come all’inizio del ciclo per alcuni giorni, che sono giorni sicuri.

REGISTRARE L’ANDAMENTO DEL MUCO: Dovreste segnare su un calendario ogni giorno del ciclo, i giorni in cui il muco è di meno, quelli in cui è opaco e vischioso e quelli in cui è a chiara d’uovo, nonché i giorni fertili e quelli che precedono un nuovo ciclo mestruale.

Questo metodo non è appropriato per le donne che non producono molto muco. Inoltre la secrezione può essere alterata da:

  • Allattamento
  • Prodotti per l’igiene femminile
  • Premenopausa
  • Recente utilizzo di contraccettivi ormonali, inclusa la contraccezione di emergenza
  • Malattie sessualmente trasmissibili
  • Vaginiti
  • Operazioni all’utero o alla cervice

I giorni che non sono sicuri iniziano due o tre giorni prima che si manifesti il primo segno di muco a chiara d’uovo e dura per circa tre giorni dopo che la secrezione di muco raggiunge l’apice. I giorni più sicuri sono ovviamente quelli in cui il muco ritorna opaco e vischioso.

Su 100 coppie che utilizzano il metodo del muco cervicale correttamente ogni anno, 3 hanno una gravidanza indesiderata.

 
COS’E’ IL METODO DEI GIORNI FERTILI?

E’ una sorta di metodo del calendario. E’ un modo per tenere il conto del vostro ciclo. Può risultare più facile da utilizzare rispetto ad altri metodi soprattutto se:

  • Avete cicli regolari
  • Il vostro ciclo non è mai più breve di 26 giorni
  • Il vostro ciclo non è mai più lungo di 32 giorni
  • Non avete rapporti sessuali non protetti dall’ottavo al diciannovesimo giorno di ogni ciclo

Su 100 coppie che utilizzano il metodo dei giorni fertili correttamente, 5 hanno una gravidanza ogni anno.

COS’E’ IL METODO SINTOTERMICO?

Quando le donne lo utilizzano, significa che fanno uso di più di un metodo naturale alla volta. Combinano allora il metodo della temperatura, il metodo del muco cervicale e il metodo del calendario.
Su 100 coppie che utilizzano tale metodo correttamente, 2 hanno una gravidanza ogni anno.

COS’E’ IL METODO DELLA TEMPERATURA?

La temperatura del vostro corpo è più bassa durante la prima parte del ciclo mestruale. di solito si innalza leggermente dopo l’ovulazione e resta elevata per il resto del ciclo. Scende di nuovo poco prima di un nuovo ciclo mestruale. Tracciare la temperatura ogni giorno può aiutarti a conoscere il periodo dell’ovulazione. Per prevenire la gravidanza. Evitate rapporti non protetti fino a tre giorni dopo l’ovulazione.

Avrete bisogno di registrare la temperatura corporea basale (BBT) ogni giorno. Essa si definisce come la temperatura del corpo quando esso è completamente a riposo. Varia leggermente da persona a persona.

Prima dell’ovulazione, 36° o 38°  è normale per molte donne. Dopo l’ovulazione, va dai 36° ai 37°.

I mutamenti sono di pochi gradi, ma è meglio utilizzare un termometro speciale che va solo dai 36° ai 38° che sarà più facile da leggere, detto termometro basale.

Misurate la vostra temperatura ogni giorno appena sveglie. Fatelo prima di alzarvi dal letto, di parlare, di mangiare o bere, prima di avere rapporti sessuali o prima di fumare. Tenete il termometro per cinque minuti. Registrate il risultato.

TRACCIARE IL PERCORSO DELLA TEMPERATURA BASALE: La temperatura può variare da un ciclo all’altro o a seconda che abbiate dormito abbastanza o meno. Malattie, stress, fusi orari e fumo possono influenzare la vostra temperatura corporea. Annotare tali eventi può esservi dunque utile.

I giorni sicuri sono quelli non fertili in cui, dopo l’ascesa della temperatura per almeno tre giorni, essa cala subito prima del ciclo mestruale.

Il metodo della temperatura è buono nel dire quando si verifica l’ovulazione ma non può predire il momento in cui ciò accadrà. Sicché dovete assicurarvi che lo sperma non sia ancora attivo all’interno del vostro corpo nel momento in cui essa si verifica. E’ bene considerare non sicuri tutti i giorni della prima parte del ciclo. Esso si può combinare con altri metodi per cercare di indicare quando l’ovulazione si realizzerà.

QUANTO SONO EFFICACI I METODI NATURALI?

L’efficacia è una preoccupazione importante e comune quando si sceglie un metodo anticoncezionale. Ogni metodo, e quelli naturali non fanno eccezione, aumenta la sua efficacia se è utilizzato correttamente.

Su 100 coppie che utilizzano metodi naturali di contraccezione, tra le 12 e le 25 ogni anno hanno una gravidanza se non li praticano correttamente.

Il buon funzionamento di tali metodi dipende da entrambi i partner.

Tali metodi sono più efficaci se:

  • avete ricevuto adeguate istruzioni
  • avete un unico compagno che conosce il metodo che usate
  • avete la costanza di controllare e annotare i vostri giorni fertili
  • non vi da fastidio utilizzare altri metodi anticoncezionali insieme ad essi come la spugna, lo spermicida ecc.
 
QUALI SONO I BENEFICI?
  • Sono economici
  • Sono sicuri
  • Possono essere interrotti facilmente quando si desidera una gravidanza
  • Calendari, termometri e tabelle sono facili da ottenere
  • Non  c’è bisogno di medicinali.

QUALI SONO GLI SVANTAGGI?

I metodi contraccettivi naturali possono non essere efficaci se

  • avete più partner sessuali
  • il vostro compagno non li conosce come voi
  • non volete prendere nota dei vostri giorni fertili
  • non siete capaci di astenervi o di usare altri metodi contraccettivi almeno per i dieci giorni non sicuri di ogni ciclo.
  • assumete medicinali che possono influenzare la corretta lettura e analisi dei segni di ovulazione.

Non utilizzate tali metodi se:

  • avete cicli irregolari
  • avete un compagno non partecipativo in ciò
  • avete una malattia sessualmente trasmissibile o frequenti perdite vaginali anomale
  • non sapete registrare correttamente e con costanza i giorni fertili e i segni dell’ovulazione.

Può risultare più difficile annotare i giorni fertili se allattate, se siete adolescenti o vicine alla menopausa. I cambiamenti ormonali possono rendere i segni imprevedibili. Non passate ad un metodo naturale dopo aver fatto uso di uno ormonale come la pillola. Gli ormoni influenzano il ciclo e ne modificano la durata.

 

 

COME POSSO IMPARARE A PRATICARE TALI METODI?

Le coppie possono imparare ad utilizzare metodi naturali documentandosi. Oppure uno specialista può aiutarli. E’ importante che entrambi i partner siano a conoscenza del metodo. In questo modo entrambi sapranno esattamente quello che c’è bisogno di fare affinché il metodo funzioni.

Fonte:http://www.plannedparenthood.org/health-topics/birth-control-4211.htm

Leggi anche

Seguici