Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Mamma Assassina: Tenta di Uccidere il Figlio e Suicidarsi

Mamma Assassina -un amore malato e disperato spinge una madre ai limiti dell'incredibile. Così dopo aver perso ogni speranza, tenta di uccidere ed uccidersi

Federica Federico

di Federica Federico

09 Maggio 2015

 

Una mamma assassina spesso è una madre disperata e carica di un dolore inarrestabile.

L’amore di una mamma si realizza completamente nel benessere del figlio; 

così una mamma è felice e appagata se e quando il figlio sta bene ed è felice;

così una mamma può essere persino tormentata dal dolore quando suo figlio sta male e soffre.

Una mamma 55enne ha pianificato un omicidio suicidio: ha tentato di uccidere suo figlio, un uomo di 33 anni, e di togliersi la vita a sua volta. Lo ha fatto perché il mal di vivere e la disperazione sono divenuti più grandi e pesanti del coraggio e della voglia di futuro.

Mamma assassina taglia le vene al figlio e poi tenta di suicidarsi.

mamma assassina tentato omicidio

I fatti:

un gruppo di ragazzini si è accorto che qualche cosa di terribile stava accadendo in una macchina parcheggiata sulla pubblica via, sui sedili posteriori di una Skoda station wagon, in Via Striaga, una a Leno (Brescia), c’erano due corpi inermi e sanguinati. Erano un uomo ed una donna che stavano morendo.

I ragazzini, fortunatamente, non si sono persi d’animo, hanno allertato il 118 e i Carabinieri e il pronto intervento dei sanitari ha reso una speranza a quelle due persone in auto.

Era il 6 maggio, due giorni fa e da poco erano passate le 13:00 del pomeriggio.

Una madre assassina per disperazione e un figlio vittima della donna che più lo ama al mondo, qual è la verità che si cela dietro questa tragedia?

La mamma è un’infermiera; ha accudito il figlio dopo un grave incidente, una brutta caduta dalle scale che gli è costata la salute fisica e quella morale.

Il figlio ha solo 33 anni e una vita “interrotta” da una disabilità conseguente all’incidente improvviso.

Il giovane era da tempo in mobilità, aveva perso la sua autonomia professionale dopo l’incidente. Era stato anche costretto ad una gravosa riabilitazione. Ed aveva affrontato con molto dolore la separazione dalla moglie, con non poche ripercussioni emotive.

“Perdonatemi per quello che farò al mio Daniele”, queste le parole della mamma assassina per amore.

mamma assassina 2

I carabinieri hanno rinvenuto, oltre alle siringhe, ai bisturi ed ai farmaci anche fogli e lettere, appunti e pagine di parole, memorie capaci di tracciare la cronaca di una tragedia della sofferenza e della solitudine.

Si apprende che da qualche settimana Daniele aveva ripreso a lavorare, un’occupazione part time in un cementificio della zona. Probabilmente per la mamma questo non è bastato a fondare la speranza di una vita normale.

Ecco come la mamma assassina per paura, amore e dolore avrebbe voluto liberare suo figlio e se stessa dall’angoscia di una vita dolorosa

  • la donna, grazie anche alle sue competenze di infermiera, ha prima preparato un’iniezione di sedativi. Solo dopo averlo sedato ha taglio le vene del figlio con un bisturi. Ed infine con un altro bisturi ha cercato di recidere la vena del suo collo.  Mamma e figlio sono stati salvati appena in tempo.

Ti prego perdonami”, ha scritto la mamma. Ha rivolto al figlio una richiesta di perdono disperata ed irrazionale e lo ha fatto mentre il suo ragazzo lentamente si addormentava. 

Vi chiedo perdono per quello che farò a Daniele – avrebbe scritto al marito e alle amiche in un testamento del dolore e della disperazione – ma non ce la faccio più a vederlo soffrire così. Ricordateci con affetto. Vi amo tutti”.

La donna è in stato d’arresto con l’accusa tentato  omicidio e resta piantonata in ospedale, dove è ricoverato anche suo figlio.

 Fonte: bresciatoday.it

Leggi anche

Seguici