Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Neonato Trovato Vivo Sepolto in un Cimitero

Una storia macabra e raccapricciante.

Gioela Saga

di Gioela Saga

13 Maggio 2015

Neonato trovato vivo dopo essere stato sepolto per otto giorni e otto notti in una buca in un cimitero.

Una notizia che sarebbe fin troppo orribile anche per uno dei peggiori racconti macabri e che invece sembra davvero accaduta.

neonato trovato vivo sepolto in cimitero

Una scelta sconcertante e disumana che non riesce a trovare giustificazioni neppure nelle origini più povere e culturalmente disagiate in cui si è svolta perché pare andare anche al di là del puro istinto animale, colpisce in modo mostruoso solo il pensiero di un neonato trovato vivo in un cimitero.

Eppure, pochi giorni fa, una donna di mezza età si trovava nella regione montagnosa e desertica della provincia di Guangxi nella Cina meridionale. Stava cercando delle erbe selvatiche e si è spinta nei pressi di un luogo dove si trovano molte tombe abbandonate e senza nome.

Improvvisamente le è parso di sentire dei lamenti, un pianto sommesso e, presa dal terrore, Lu Fenglian è corsa via, recandosi nei pressi di un tempio buddista poco distante.

La donna pensava che ci fosse qualche spirito turbato ad infestare il cimitero. Il sacerdote 75enne Zhao Shimin, avvertito del fatto, si reca nella zona di Feng Long Ridge dove la donna asseriva di aver sentito i lamenti.

Fattosi coraggio, il sacerdote segue il punto da cui sembravano originarsi i lamenti e scavando a pochi centimetri, rimuovendo solo un sottile strato di terra e foglie, ciò che appare davanti ai loro occhi è sconcertante e tremendo:

Un neonato trovato vivo era stato sepolto e messo in una scatola di cartone.

neonato trovato vivo sepolto

Nella scatola vi erano anche dei vestitini e un lenzuolino. Immediatamente chiamano la polizia che provvede a far portare il piccolo in ospedale.

Il neonato trovato vivo è stato tenuto diversi giorni in incubatrice, in condizioni preoccupanti ma ora i suoi parametri vitali si sono stabilizzati e può considerarsi fuori pericolo.

Il piccolo presenta un labbro leporino, una piccola malformazione che oggigiorno è perfettamente operabile e gestibile. Evidentemente i genitori, stando a ciò che raccontano gli abitanti del luogo, hanno interpretato questo segno come un cattivo auspicio o come una difficoltà troppo grossa, ignorandone la vera natura.

Si presuppone che il piccolo sia riuscito a sopravvivere respirando attraverso il lieve strato di terriccio e ricavando, dall’umidità del suolo e della pioggerellina dei giorni precedenti filtrata, i liquidi necessari.

Sembra davvero una storia al limite dell’incredibile e la riportiamo per come è stata riportata dalla fonte originale, stringendoci intorno a quel neonato trovato vivo malgrado tutto, dimostrando ancora una volta che la vita può vincere. Il monaco buddista che l’ha ritrovato ritiene addirittura che possa essere un soggetto benedetto e particolarmente protetto.

Intanto, attraverso alcune ricerche sembra che si siano individuati i genitori del neonato trovato vivo che hanno già una bambina e stiano procedendo a raccogliere le prove per formalizzare un’accusa anche nei confronti della nonna e di altri parenti che avrebbero aiutato la coppia a compiere il mostruoso gesto.

Fonte: Dailymail.com.uk

Leggi anche

Seguici