Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Tagliare le Unghie al Neonato, Ecco Come Fare

I suggerimenti pratici per tagliare le unghie ai neonati.

Gioela Saga

di Gioela Saga

25 Maggio 2015

Tagliare le unghie al neonato, soprattutto per la mamma alle prime armi non è sempre facili e scontato.

Spesso si ha paura di fargli male o si pensa che sia inutile tagliare le unghie al neonato perché sembrano così fragili e “autosufficienti”.

come tagliare le unghie al neonato

Tagliare le unghie al neonato, invece, nell’igiene del piccolo, occupa un posto importante anche perché si potrebbe ferire con le unghie che risultano già abbastanza taglienti. Considerando poi la sua pelle delicata e sensibile, anche piccoli tagli e graffi possono poi infettarsi per cui è meglio giocare d’anticipo e provvedere al taglio. Peggio ancora se arriva a graffiarsi un occhio.

Una volta addirittura venivano messi dei guantini per evitarlo!

Una cosa fondamentale che vi aiuterà molto per trovare la “forza” di tagliargli le unghiette è di provvedere a questa azione mentre il piccolo dorme. Sarà più semplice gestire i suoi movimenti repentini ed inopportuni e vi aiuterà così anche ad avere la calma e il tempo necessari.

Aspettate magari un quarto d’ora circa dal momento in ci si è addormentato, per essere più sicure che sia in una fase più profonda di sonno.

Dovrete comunque essere delicate nel tagliare le unghie al neonato.

Se proprio non riuscite a farlo mentre dorme, cercate di distrarlo con qualche giochino o con l’aiuto di un’altra persona mentre voi lo terrete fermo sul vostro grembo con i viso in avanti e la sua mano tra le vostre.

come tagliare le unghie al neonato

La parte di unghia che dovrete tagliare è quella che esce dal polpastrello, tagliarle più corte non è necessario, può essere anzi controproducente e andare a creare delle microlesioni che si possono infettare.

Se vi sentite sufficientemente sicuri e siete pratici con il tagliaunghie, potete usarne uno del tipo più piccolo anche per il vostro bébé. Se, al contrario, non lo usate mai, non iniziate proprio ora con un neonato e accontentatevi di un paio di pratiche forbicine con le punte arrotondate, le trovate in vendita in tutti i supermercati.

Se la parte di unghia da tagliare è poca ed eseguite questo lavoro in modo costante, potrà anche bastarvi una semplice limetta per aggiustare la lunghezza e garantire sicurezza.

Assicuratevi che ci sia abbastanza luce, altrimenti accendete una lampada che illumini le mani del neonato.

Prendete la mano del bimbo, tenete fermo il dito e cercate di focalizzare la parte dell’unghia da tagliare, magari spingendo indietro il polpastrello sotto l’unghia, in modo da renderla più evidente. Piuttosto fate più tagli piccoli che uno che tagli una parte troppo grossa di unghia, non potrete più tornare indietro! Prima effettuate un taglio sulla sommità e poi nelle due parti laterali, controllate e valutate poi se dovete andare più in profondità.

Quando avete finito con entrambe le mani, provvedete, con una piccola limetta, a limare le parti che risultano meno lisce in modo che non si impiglino con i vestiti o non lo graffino, soprattutto fate attenzione ai margini.

Ecco che con questi pratici consigli tagliare le unghie al neonato è senz’altro un’operazione delicata ma assolutamente gestibile, inoltre vedrete che la pratica vi renderà più sicure e più precise! Inoltre, la stessa operazione che effettuate per le unghie delle mani vale per quelle dei piedi.

Fonte: Thestir

Leggi anche

Seguici