Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Centri ricreativi per l’estate: si aprono le iscrizioni

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

01 Maggio 2011

Arriva il caldo, l’estate e le belle giornate; i bambini hanno diritto di godere del clima favorevole e di vivere all’aperto. Ma gli istituti scolastici normalmente chiudonoi battenti prima degli uffici lasciando ai genitori, che lavorano entrambi, un serio problema: la gestione dei bambini.

Molti sono i comuni italiani che si attrezzano per aiutare e sostenere le famiglie: il comune di Lecco apre le iscrizioni per il suo campo estivo,“Tempo di Cres” a Lecco.

Il Comune di Lecco registra le iscrizioni dei bambini e dei ragazzi che intendono frequentare il Centro Ricreativo Estivo per l’anno 2011 a partire da Lunedì 9 Maggio 2011
Per iscriversi gli interessati possono recarsi all’Ufficio Istruzione, in Corso Promessi Sposi, 29 dalle ore 9.30 alle ore 13.

Le classi d’età ammesse al Cres:

presso la Scuola S. Stefano, Via De Gasperi n. 20 – bambini della scuola primaria classi I, II e III;

presso la Scuola Don Ticozzi, Via Mentana n. 48 – ragazzi della scuola primaria classi IV e V, e scuola secondaria di primo grado.

Durata del Cres:

il campo estivo partirà dal 27 Giugno e si protrarrà sino al 5 Agosto 2011, sarà suddiviso in due turni: 1° turno dal 27 Giugno al 15 Luglio 2011, 2° turno dal 18 Luglio al 5 Agosto 2011.

 

Orari Cres:

i campi quotidianamente iniziano alle ore 9, durano sino alle ore 16 dal Lunedì al Venerdì. E’ previsto il servizio di custodia dei bimbi, con il pagamento di un supplemento, dalle ore 8 alle ore 9 e dalle ore 16 alle ore 17.

 

Costi del Cres:

le rette sono determinate sulla base del reddito familiare e comprendono il servizio mensa per il pranzo e la merenda.

 

Attività del Cres:

il Cres si avvale di specifici educatori che svolgeranno attività ricreative, motorie, espressive e sportive, calibrate a seconda delle diverse fasce d’età.
Per informazioni: telef. 0341-481358/355, web: www.comune.lecco.it

Fonte: Leccoprovincia.it

Leggi anche

Seguici