Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Pericoli Bambini in Casa: Guida Pratica all’Uso della Sdraietta

Pericoli bambini: bastano poche e semplici regole per evitare una tragedia domestica.Prima fra tutte NON lasciare MAI i bambini incustoditi nella sdraietta.

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

22 Maggio 2015

L’attenzione con i bambini non è mai troppa!

Un genitore questo lo sa bene, a volte basta un attimo di distrazione, un solo subitaneo istante per trasformare una tranquilla giornata in una vera e propria tragedia.

 Pericoli bambini in casa: quali sono i rischi?

bambina sdraietta piedini

 

Eccessive ansie a parte, per ‘mettere in sicurezza’ la nostra casa è importante guardarla sotto un altro punto di vista, ossia non considerarla più come il nostro ‘porto sicuro’, un rifugio che ci offre riparo da ogni sorta di pericolo.

Impariamo ad osservarla dal punto di vista di un bambino: un insieme di oggetti da toccare, lunghi corridoi da esplorare, tante porte da aprire per curiosare, etc.

La loro sete di sapere trasforma quella che noi consideriamo una casa comune in un luogo magico dove ogni passo può diventare una grande scoperta, non priva di pericoli però.

Pericoli bambini in casa: come evitare gli incidenti domestici.

incidenti domestici

Per impedire che i nostri figli si facciano male è opportuno rendere la casa a misura di bambino.

Pochi e semplici gesti – come possono esserlo il collocare i detersivi o le medicine sugli scaffali in alto o in armadietti ben chiusi, l’applicare dei dispositivi anti ribaltamento ai mobili, nascondere cavi e fili elettrici, etc. – possono diventare significativi e ci permettono di prevenire ed evitare vere e proprie tragedie.

Attenzione però, i pericoli non riguardano solo i bambini che hanno o stanno sviluppando un’autonomia motoria (i bambini che gattonano o camminano ad esempio), anche i più piccoli vanno tenuti sotto stretto controllo.

Molti genitori infatti sono portati a pensare che i bambini meno autonomi nei movimenti, di appena pochi mesi, non corrano alcun pericolo in casa.

Nulla di più sbagliato!

L’errato o poco accorto uso di un qualunque oggetto per bambini da parte del genitore costituisce una delle prime cause di incidenti per i piccolissimi.

Seggiolini per auto, fasciatoi, seggioloni per la pappa, altalene e sdraiette possono diventare molto pericolosi per i bambini se non usati nel modo corretto.

Pericoli bambini in casa: la tragedia.

Pochi giorni fa la stampa internazionale diffondeva la notizia di una bambina deceduta a soli 3 mesi perché lasciata incustodita nella sdraietta.

Danielle Jones, 24enne di Matson, Gloucester, una città del Sud Ovest dell’Inghilterra, mamma a tempo pieno di 3 figli, la sera del 14 giugno 2014 rincasa dopo una giornata trascorsa ad acquistare regali per la festa del papà (nel Regno Unito viene tale festa viene celebrata la terza domenica del mese di giugno – ndr).

Stando alla ricostruzione fatta dal coroner senior per Gloucestershire Katy Skerrett, la signora Jones, una volta arrivata a casa, ha dato la poppata notturna alla piccola e ha poi collocato quest’ultima nella sdraietta lasciando la stessa incustodita. Successivamente si è accomodata sul divano per coccolare un altro dei suoi figli, salvo poi cedere al sonno.

Nella mattinata del 15 giugno 2014, la giovane mamma si sveglia e corre a controllare la piccola:

“Mi sono svegliata intorno alle 4:30 e ho visto che Leia-Mai – questo il nome della bambina – non respirava e le sue labbra era diventato blu”.

A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione da parte della donna e la chiamata al pronto soccorso, gli operatori non hanno potuto far altro che appurare il decesso della piccola.

Nonostante l’inchiesta avviata, non si è riusciti ad accertare la causa di morte ma tra le ipotesi più probabili viene annoverata la SIDS (Sudden Infant Death Syndrome – morte in culla).

Pericoli bambini in casa: come usare la sdraietta per bambini senza rischi.

incidenti domestici

Nell’esporre i fatti qui sopra riportati, descritti dalla stampa internazionale, il Coroner Skerrett ha più volte sottolineato che una delle etichette applicate sulla sdraietta specificava che la stessa non era adatta a lunghi periodi di sonno e che non si deve mai lasciare il bambino incustodito mentre la si usa.

Tragedie come queste devono spingerci all’attenzione e ad un uso consapevole degli oggetti che acquistiamo per i nostri bambini.

Inoltre è importante leggere gli opuscoli e i foglietti illustrativi che accompagnano tali oggetti, rispettando sempre le regole in essi contenute.

Nello specifico, la sdraietta, che può essere usata anche nelle prime settimane di vita, deve:

  • Garantire sempre un corretto sostegno della schiena, nonché contenimento del corpo. Usare quindi i riduttori appositi per i neoanti;
  • Non deve essere considerato un sostituto dello stare in braccio bensì un’oggetto che contribuisce a soddisfare i bisogni relazionali del neonato;
  • Consentire la regolazione di seduta in base all’età e all’esigenza del bambino;
  • Avere un esaustivo libretto di istruzioni;
  • Essere usata per brevi periodi e non deve essere usata durante i brevi o lunghi periodi di sonno del bambino.

A tali caratteristiche si deve poi associare un uso consapevole da parte del genitore.

Potrebbe interessarti anche:

Incidenti domestici bambini: consigli pratici per una casa sicura

Seggiolone per Bambini: Pericoli e Guida Pratica all’Uso in Sicurezza

 

Leggi anche

Seguici