Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Santo del Giorno 10 giugno: Diana

Santo del Giorno 10 giugno: Oggi Beata Diana degli Andalò. Leggi qui la storia della beata bolognese, l'origine e le curiosità su questo nome regale e unico

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

10 Giugno 2015

Santo del giorno 10 giugno. Oggi si celebra la Beata Diana D’Andalò, e l’onomastico di tutte le Diana che si chiamano così in suo onore.

Santo del giorno 10 giugno, storia e origini del nome

Diana, è un nome che ha probabile derivazione latina, da dius, ‘luminoso’, e significa appunto ‘splendente, luminosa’.

Nella mitologia romana era la Dea della Caccia e dei boschi.

santo del giorno 10 giugno

Diana d’Andalò, il cui soprannome deriva probabilmente dal padre Andrea Lovello, nacque a Bologna nel 1200.

La sua era una famiglia nobile, appartenente alla consorteria dei carbonesi, e oltre lei nacquero Castellano, Loderingoe Brancaleone degli Andalò.

La sua infanzia non ci ha tramandato notizie approfondite, se non che fosse bella e intelligente.

Aiutò nel marzo 1219 il Beato Reginaldo d’Orleans ad acquistare la località delle Vigne (nella quale sorge oggi la Basilica di San Domenico) e sempre nel 1219 volle unirsi a Domenico de gizman, seguendo l’ordine dei domenicani.

Questo suo gesto però non piacque alla famiglia, che la riprese con sé per una prima volta.

Diana successivamente, nel luglio del 1221 tentò un secondo ritiro, presso l’Eremo di Ronzano delle monache agostiniane, e anche questa volta i familiari la riportarono a casa, addirittura rapendola e rompendole inavvertitamente una costola durante il rapimento.

Diana però non volle saperne di stare in casa, e fuggì una terza volta per ritirarsi a Ronzano, dove vi restò fino al giugno del 1223.

Dopo questa serie di fughe Diana, con l’aiuto del beato Giordano di Sassonia, convinse la famiglia che se volevano che non scappasse più avrebbero dovuto consentirle la costruzione di un convento vicino casa.

E così avvenne: Diana fondò il monastero di S’ant’Agnese a Bologna su un terreno paterno.

Vi restò per il resto della sua vita in carica di superiora insieme ad altre sante venerate oggi come Cecilia e Amata.

Morì nel 1236 e venne beatificata da leone X nel 1888

Con il nome Diana si ricorda anche la beata Diana Giuntini, patrona di Santa Maria a Monte, commemorata il primo lunedì dopo la Pasqua (wikipedia) http://it.wikipedia.org/wiki/Diana_%28nome%29#Onomastico

 

Curiosità per chi porta il nome del santo del giorno 10 Giugno

Il nome Diana è portato da 29058 persone e risulta al 336° per diffusione, ed è presente anche in Spagna, Brasile e nei paesi anglofoni.

 

Chi si chiama così è una persona cortese ma altera e a volte incostante.

Instaura un legame intenso con la natura, ama leggere e studiare.

A volte però si rivela ribelle e capricciosa, a causa anche della sua fragilità e sensibilità.

 

  • Il suo numero è il 2
  • Il suo Colore è il Rosso
  • La sua Pietra è il Rubino

 

Personaggi famosi che si chiamano così Diana Spencer (Lady D), Diana Ross (cantante), Diana Krall (pianista), Diane Kruger (attrice), Diane Keaton (attrice).

 

Altri santi celebrati oggi: san Censurio; san Landerico; sant’Itamaro; san Bogumilo; beato Enrico da Bolzano; beato Giovanni Domenico; beati Tommaso Green e Gualtiero Pierson; beato Edoardo Poppe.

Leggi anche

Seguici