Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Orologio Interno al Corpo, Cosa ci Può Dire sulla Salute

Perché ci sentiamo in modo diverso durante la giornata.

Gioela Saga

di Gioela Saga

16 Giugno 2015

La medicina tradizionale cinese si basa sull’interpretazione della nostra salute in base agli equilibri che possiamo definire nel nostro organismo: se ci sono dei sintomi, significa che ci sono dei disequilibri e questi sono legati a meridiani che si attivano in alcuni orari.

L’orologio interno al corpo o orologio dei meridiani cinesi spiega perché possiamo sentirci in modi diversi in varie fasce orarie durante la giornata.

orologio interno medicina cinese

Ogni meridiano è collegato specificatamente ad un organo e a relativi sintomi e viene attivato maggiormente in alcuni orari della giornata, per questo, secondo questa teoria millenaria, avvertiamo alcuni sintomi soprattutto in alcune fasce orarie più che in altre.

Ad esempio sarà più facile avvertire dei sintomi legati allo stomaco al mattino presto perché il meridiano dello stomaco si attiva principalmente tra le 7 e le 9.

E’ da tenere presente però che uno squilibrio nel meridiano legato allo stomaco non necessariamente si manifesterà con dolore addominale ma potrebbe dare anche segni emotivi e non fisici, come la difficoltà a lasciare cose o persone, anch’esse legate al meridiano collegato allo stomaco. Dunque la visione della medicina tradizionale cinese e dell’orologio interno è ancora una volta una visione olistica dove i livelli organici e gli aspetti emotivi e mentali si accavallano in un’unicità.

Allo stesso modo, grazie al nostro orologio interno, possiamo pensare che ci sono orari più adatti per svolgere determinate attività.

Vediamo ora nel dettaglio di comprendere come funziona il nostro orologio interno:

L’orologio interno tra le 5 e le 7 del mattino:

L’organo collegato al meridiano più attivo in quell’ora è l’intestino crasso

Se il nostro meridiano subisce uno squilibrio da dover sistemare, sarà più frequente avere questi disturbi in questa fascia oraria del nostro orologio interno: diarrea, costipazione, dolori addominali, mal di gola, mal di denti, intorpidimento delle dita, sanguinamento dal naso, ronzii nelle orecchie, naso che cola, sensi di colpa, senso di oppressione, difficoltà ad accettare le cose.

Cos’è meglio fare secondo il nostro orologio interno?

E’ il momento migliore per bere acqua e svegliarsi, in modo da rigenerare le nostre viscere e pulirle, potreste anche fare una breve camminata. Sembrerebbe essere il momento peggiore per introdurre caffeina perché vi farebbe perdere molta preziosa acqua utile per il buon funzionamento dell’intestino. Bevete un bel bicchiere di acqua tiepida con il succo di un limone! Alle 6.45 vi è il più significativo aumento di pressione della giornata.

L’orologio interno tra le 7 e le 9 del mattino:

In questa fascia oraria c’è il picco di attività per lo stomaco. In caso di squilibri non si avverte appetito, non si vuole mangiare nulla, si sente lo stomaco pieno, spesso vi è ritenzione idrica e si accumula molta aria. Nei casi peggiori vi è un senso di nausea e si arriva a vomitare, il naso può sanguinare così come le gengive. A livello emotivo ci si sentirà facilmente vittima di disperazione, disgusto generalizzato e propensione ai disordini alimentari. 

Cosa ci suggerisce il nostro orologio interno?

Fare colazione è la cosa migliore ma accertatevi di assumere la giusta quantità di fibre, proteine e carboidrati a basso indice glicemico. La colazione, secondo questo schema dovrebbe essere il pasto principale della giornata, per questo alla sera bisognerebbe andare al letto presto, non dopo le 10 per stimolare l’appetito mattutino. Alle 7.30 si blocca la secrezione di melatonina e alle 8.30 vi è l’attivazione del colon, dunque è il momento più propizio per l’evacuazione.

orologio interno medicina tradizionale cinese

L’orologio interno tra le 9 e le 11 del mattino:

L’organo che ha il suo picco in questa fascia oraria è la milza.

I sintomi di un disequilibrio possono essere: voglia irrefrenabili di dolci, stanchezza, gonfiori, indolenza, scarso appetito, assenza di sete, diarrea, nausea, debolezza, pelle o occhi giallognoli. Emotivamente potreste sentirvi preda di picchi di gelosia, preoccupazione, bassa auto stima, difficoltà a concentrarvi, percezione maggiore del senso di delusione.

Verso le 10 il nostro organismo entrerà nella fase migliore per concentrarsi e apprendere se non vi sono disequilibri.

L’orologio interno tra le 11 e le 13:

L’organo maggiormente stimolato in queste ore è il cuore.

Un disequilibrio sul meridiano del cuore porterà ad avvertire in queste ore, con maggiore sensibilità: le aritmie, la tachicardia, la sete, un gusto amaro in bocca, problemi cardiaci di ogni tipo, pelle e occhi giallognoli, arrossamenti alla pelle, difficoltà nel linguaggio. Emotivamente potreste sentirvi più tristi senza ragione, con un calo di interessi, mancanza di ispirazione, potreste scoppiare a piangere in modo ingiustificato senza riuscire a trattenervi accompagnati da irrequietezza. Potreste anche avvertire confusione mentale, mancanza di memoria o concentrazione fino a disturbi bipolari di bassa o media entità.

Il consiglio generale per poter invece sfruttare questa fascia oraria e il vostro meridiano più attivo è quello di potervi distrarre maggiormente e socializzare, magari durante il pranzo che deve essere leggero e bilanciato. E’ il momento più propizio per poter godere delle conversazioni, collaborare con gli altri e seguire le proprie inclinazioni o passioni. Si sconsiglia di sovraccaricare il cuore però, visto che proprio in questa fascia oraria avviene il maggior numero di eventi legati a patologie cardiache.

L’orologio interno tra le 13 e le 15:

E’ l’orario legato alla funzionalità dell’intestino tenue.

Da un punto di vista fisico potreste risentire di un crollo di energia se il meridiano è soggetto a problemi. Potreste sentire dolori nel basso addome, rigidità al collo, problemi all’udito, occhi giallognoli, mal di gola, gonfiore al viso, dolori alle spalle, alle braccia o al gomito. Potreste sentirvi particolarmente insicuri, vulnerabili e più ingenui del solito, avvertire anche un senso di abbandono. 

Se il vostro meridiano è in equilbrio, è il momento migliore per risolvere i problemi e organizzare il proprio tempo, con il picco ideale alle 14.30.

L’orologio interno tra le 15 e le 17:

E’ la fascia oraria che tocca maggiormente la vescica.

Se il vostro meridiano presenta problemi potreste risentire di sintomi quali mal di testa, dolore al collo, alla schiena o lungo le gambe. Potreste avere problemi con la vescica, gli occhi, la visione la buio, occhi gonfi, arrossati, macchie sulla pelle. Emotivamente potreste sentirvi particolarmente timidi o irritati.

Se invece tutto va bene, è il momento migliore per essere efficienti al lavoro. Non dimenticate di bere molta acqua in questa fascia oraria per depurare l’organismo ed eliminare le tossine accumulate. Alle 15.30 vi è il picco di capacità di reazione.

orologio interno salute

L’orologio interno tra le 17 e le 19:

Gli organi maggiormente interessati ed attivati sono le reni.

Se vi sono condizioni di disequilibrio potreste avvertire maggiore stanchezza in questa fascia oraria, problemi circolatori, estremità fredde, sudori, secchezza delle fauci, asma, diarrea o costipazione, scarso appetito, vertigini, ronzii, calo della libido, problemi alla schiena e alle ginocchia. Potreste sentirvi maggiormente ansiosi e stressati.

Sembra sia il momento migliore per cenare ma in modo leggero per riprendere le energie. Alle 17.00 vi è il picco dell’efficienza cardiovascolare e della potenza muscolare, alle 18.30 potrebbe esservi un’innalzamento pressorio.

L’orologio interno tra le 19 e le 21:

Se avete problemi di equilibrio sul meridiano del pericardio, sarà più frequente avvertire dolore al petto o sensazione di oppressione, rossore al viso, sudore alle ascelle, spasmi muscolari al gomito. Sarete meno propensi ad aprirvi emotivamente e scoraggiati.

E’ la fascia oraria collegata al cervello e alla riproduzione, è il momento migliore per flirtare e rimanere incinta. Un buon momento per rigenerarsi mettendo i piedi a bagno in una bacinella di acqua calda e massaggiare l’arco plantare per rigenerarsi. Evitate di mangiare in questa fascia oraria. Alle 19.00 vi è il picco della temperatura corporea.

L’orologio interno tra le 21 e le 23:

E’ l’orario di tiroide e ghiandole linfatiche.

 Potreste avvertire maggiore rigidità al collo, ritenzione idrica, difficoltà ad urinare o incontinenza, problemi all’udito o alla vista, ronzii, gonfiore addominale o alle guance, mal di spalle o alle braccia. Emotivamente noterete maggiore confusione e pessimismo marcato fino a fenomeni di paranoia se il disequilibrio è molto grave.

E’ il momento migliore per rilassarsi senza pensare o rimuginare troppo sulla giornata, ritrovate la tranquillità, potete fare meditaizone o yoga. Non mangiate mai dopo le 21, orario in cui inizia ad essere secreta la melatonina.

L’orologio interno tra le 23 e le 01 di notte:

E’ l’orario principale per la cistifellea.

Se risente di qualche problema potreste avere in questa fascia oraria il maggior numero di emicranie o mal di testa, vertigini, senso di amaro in bocca, dolori alla mascella o agli occhi, problemi all’anca, sospiri frequenti. Potreste avvertire maggior risentimento, amarezza, indecisione o disturbi psichici di vario genere.

E’ l’ora di dormire e rigenerarsi, Se avete dei calcoli sarà più facile avere dolori in queste ore notturne, porreste approfittare per assumere in queste ore degli sciroppi disintossicanti sotto consiglio medico. alle 22.30 il colon viene come disattivato e sarà più difficile evacuare in queste ore notturne.

L’orologio interno tra le 01 e le 03 di notte:

E’ l’ora dove il fegato reagisce di più.

Sarà più facile avere una visione offuscata se vi sono problemi con il fegato, mal di schiena o al basso ventre, nausea, faccia o occhi arrossati,sensibilità al dolore. Sarete maggiormente irritabili, vi sentirete più depressi e frustrati.

Se siete soliti alzarvi in queste ore, è perché il vostro fegato è sovraccarico di lavoro per disintossicarvi. Forse è il risultato di troppo alcool medicine o grassi alimentari. Dovreste considerare un regime alimentare migliore o una fase di purificazione del fegato. Alle 2.00, normalmente vi è il picco del sonno profondo.

L’orologio interno tra le 03 e le 05 di notte:

Sono le ore di attivazione maggiore dei polmoni.

Potreste avere crisi di tosse, problemi respiratori maggiori, fiato corto, asma o mal di gola se vi sono squilibri in questo meridiano. Sarete più sensibili alla tristezza e al dispiacere.

Se tossite tra le 3 e le 5 di notte è perché i vostri polmoni stanno espellendo le tossine, se ciò capita spesso, è un indice del fatto che avete bisogno di effettuare dei cambiamenti nella vostra alimentazione. Alle 4.30 vi è il picco di temperatura corporea più bassa.

Fonte: Spiritualcoach

Leggi anche

Seguici