Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Santo del Giorno 18 Giugno: Marina

Santo del giorno 18 giugno: Oggi santa Marina di Bitinia che si volle fare monaco per stare più vicino al padre. Leggi la sua storia e le curiosità sul nome

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

18 Giugno 2015

Santo del giorno 18 giugno. Oggi si celebra santa Marina di Bitinia e la beata Marina di Spoleto, e l’onomastico di tutte coloro che si chiamano così.

Santo del giorno 18 giugno, storia e origini del nome

Il nome ha origini latine, e significa ‘appartenente al mare’.

Santo del giorno 18 giugno: Marina

La vita di questa prima santa è davvero come un romanzo, tanto è stata appassionante tutta l’esistenza.

Il suo culto inoltre si estende a molte regioni, dall’originario Egitto, alla Tracia e al libano, fino alla Sicilia,e per alcuni aspetti vanta similitudini con altre sante come Apollinaria, Atanasia, Anastasia, Eufrosina, Eugenia, Teodora.
Nasce in Bitinia nel 725 circa da Eugenio e la madre, che muore poco dopo la sua nascita.

Il padre, affranto per la sorte dell’amata, decide dunque di ritirarsi a vita monastica nel convento di Canobin (Siria).

La figlia, triste per la perdita e per la lontananza dall’altro genitore, allora disse all’abate del convento se avesse potuto lasciare insieme al padre il fratello, altro figlio dell’uomo.

In verità invece fu proprio Marina, sotto mentite spoglie, ad entrare in convento con il padre, con il nome di Fra’ Marino.

Tagliò i capelli, indossò un saio con un ampio cappuccio, e si infilò nelle oscure celle del convento, per stare vicino al padre, e anche oltre la morte dell’amato.

Un avvenimento però turbò la vita del tranquillo frate: vennero in convento i genitori di una ragazza che, rimasta incinta di un soldato, aveva ammesso di avere avuto rapporti con fra marino, e i due vollero conto dall’abate.

Invece di difendersi però Marina si addossò anche questa colpa e venne cacciata dal convento, e anche obbligata a prendersi cura di questo bambino una volta nato.

Il bambino nacque e gli venne dato il nome di Fortunato.

Marina, rimasta in zona del convento, continuava a voler espiare una colpa non sua elemosinando il cibo per questo figlio che suo non era.

Dop 3 anni Marina venne riammessa in convento, ma gli stenti che aveva patito in precedenza le furono fatali, e morì nel 740.

Quando venne svestita per la sepoltura i monaci si accorsero della sua reale identità e capirono quale grosso errore avevano fatto in precedenza, accusandola ingiustamente.

Sepolta nel convento,venne poi trasferita dopo qualche tempo in Romania e a Venezia, dove ancora oggi risiede il corpo.

Altre sante che portano questo nome si celebrano il 18 luglio (Marina di Orense), il 20 luglio (Marina, vergine e martire di Antiochia di Pisidia), il 28 settembre (Marina di Omura).

 

Curiosità per chi porta il nome del santo del giorno 18 Giugno

Il nome è il 421° per diffusione in Italia, mentre è utilizzato anche in Brasile e in Albania.

 

Chi si chiama così è una persona splendente, che ama l’amicizia e la compagnia di tutti.

Ama viziare e coccolare i suoi affetti e i suoi amici, anche prendendoli per la gola, visto il suo amore per la cucina.

Al pensiero preferisce l’azione e per questo ama più lo sport che lo studio.

 

  • Il suo Numero è il 2
  • Il suo Colore è il Blu
  • La sua Pietra è lo Zaffiro

 

Personaggi famosi che si chiamano così Marina Massironi (comica), Marina Suma (attrice), Marina Doria (moglie di re Vittorio Emanuele e sciatrice nautica olimpica).

Marina è anche una canzone famosissima in Italia e nel mondo portata al successo dal cantante italo-belga Rocco Granata.

 

 Altri santi celebrati oggi: santi Marco e Marcelliano; san Leonzio; santi Ciriaco e Paola; sant’Amando; san Calogero; sant’Elisabetta; beata Osanna Andreasi; san Gregorio Barbarigo.

Leggi anche

Seguici