Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Santo del Giorno 25 giugno: Guglielmo

Santo del Giorno 25 giugno: Oggi San Guglielmo da Vercelli. Scopri la sua storia, il significato e tante altre curiosità su questo nome di origine germanica

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

25 Giugno 2015

Santo del Giorno 25 giugno. Oggi si celebra San Guglielmo da Vercelli, e facciamo gli auguri di Buon Onomastico a tutti coloro che si chiamano così.

Santo del giorno 25 giugno, storia e origini del nome

Il nome deriva dal germanico Willihelm, esportato poi in Italia, che è un nome composto dalle parole wil, “volontà, desiderio” ed helm, “elmo, elmetto, protezione”, e significa “volontà di protezione” o “protetto dalla volontà”.

santo del giorno 25 giugno

Guglielmo nacque a vercelli nel 1085 da una nobile famiglia. Non si sa molto dei genitori, e anche di lui conosciamo passaggi della vita a partire dall’età adolescente, quando 15enne vestì i panni monacali e si mise in cammino per un pellegrinaggio che lo portò a Santiago de Compostela, a Roma, e verso la Puglia per proseguire in Terrasanta.

Durante questa sosta però viene dissuaso dal continuare il viaggio dapprima con le buone, attraverso le parole di un santo che incontra, Giovanni da Matera, e poi con le cattive, per opera di un gruppo di delinquenti che lo percuote senza trovargli del denaro da prendere.

Guglielmo infine si stabilisce a monte vergine, vicino Avellino, dove resta quasi in eremitaggio per circa un anno.

Attratti da questa vita ascetica si uniscono a lui un gruppo di uomini, che finiscono per formare una comunità, con tanto di chiesa eretta nel 1124.

Guglielmo passa le giornate seguendo le regole benedettine, sebbene non disdegni le prediche al suo gruppo.

Nel 1128 però decide di trasferirsi in Lucania e affida la comunità ad un beato, Alberto. Nel suo cammino decide di fermarsi a meditare all’interno del tronco di un grande albero, e lì vi rimane per circa un anno, posto nel quale, passato questo tempo, sorgerà un monastero “doppio”, per uomini e per donne.

Guglielmo fonderà ancora molti altri monasteri, sparsi per tutto il meridione, sua terra d’adozione.

Questi verranno poi battezzati in Congregazione Benedettina di Montevergine, che regnerà nei secoli come istituzione, diventando nel 1879 Congregazione Cassinese.

Guglielmo morirà il 25 giugno 1142, il suo corpo traslato a Montevergine nel 1807, e lì si trova anche oggi, monastero dove venne nascosta la Sacra Sindone durante la seconda Guerra Mondiale.

 

Curiosità per chi porta il nome del santo del giorno 25 giugno

Guglielmo è un nome poco diffuso in Italia (297° nome più comune), mentre nelle varianti di William, Wilhelm, Guillaume è diffuso nei paesi anglofoni, in Germania e in francia.

 

Chi si chiama così è una persona talentuosa, idealista e generosa.

Grazie anche a molte coincidenze la sua vita sarà corollata da successi e affermazione.

A volte però si lascia prendere da sconforto e resta in silenzio, ma passati questi è una roccia sulla quale potere contare.

 

  • Il suo numero è il 2
  • Il suo Colore è l’Arancio
  • La sua Pietra è l’Ametista

 

Personaggi famosi che portano questo nome Guglielmo Marocni (inventore), Guillaume Apollinaire (poeta), Guglielmo Pepe (patriota), Guglielmo Epifani (sindacalista).

 

Altri santi celebrati oggi:  san Massimo; san Prospero d’Aquitania; san Prospero, vescovo di Reggio; santa Tigre; san Moloc o Luan; sant’Eurosia; sant’Adelberto; san Salomone; san Giovanni chiamato lo spagnolo; beata Dorotea; santi Domenico Henares e Francesco Ðỗ Văn Chiểu.

Leggi anche

Seguici