Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Placenta: Cos’è e a Cosa Serve

Scopri l'importanza della placenta e a cosa serve

Sara Papis

di Sara Papis

26 Giugno 2015

La Placenta è un organo importante per la crescita e il benessere del feto. Esistono delle immagini fantastiche che mostrano com’è vista dal bambino all’interno dell’utero: appare come un groviglio di vie che conducono nutrimento e ossigeno, in una parola conduce al bimbo la vita che arriva dalla mamma.

La funzione della Placenta è spesso data per scontata, poche madri conoscono nel dettaglio tutte le caratteristiche legate a questo organo. Tu conosci tutto sulla placenta? Lo scambio di nutrizione e ormoni tra te e tuo figlio dura nove mesi, conoscere meglio la sua funziona potrebbe esser utile.

La placenta:

placenta cos'è e a cosa serve

 

 

 

Guardate questa immagine, impossibile non rimaner colpiti dai dettagli della placenta. Si nota in modo evidente un “ramo” bianco più grande degli altri, che cos’è? Si tratta del cordone ombelicale che lega la mamma al feto.

Norman Barker, fotografo professionista chiamato a lavorare per la pubblicazione d’immagini mediche ha realizzato foto della placenta straordinarie e le persone che hanno visto le sue immagini della placenta senza collegarla al campo medico, erano certe di ammirare una foto ingrandita di fiumi e affluenti.
Prima di rinviare alla foto capiamo cos’è e a cosa serve la placenta.

A cosa serve la Placenta:

La placenta è l’organo che permette di fornire nutrizione e ossigeno al feto, i carichi di ormoni e nutrimenti, vengono trasportati attraverso una vena interna che raggiunge il bambino. Inoltre ha il compito di proteggere il piccolo da qualsiasi infezione e consente di trasferire gli elementi indispensabili per la crescita del feto.
L’organo si forma all’interno dell’utero, quando inizia la formazione di un feto. Solitamente la placenta ha una forma simile a quella di un disco e al suo interno vengono integrati i vasi materni e quelli fetali.

Una precisazione: la posizione non è mai la stessa, può essere anteriore, posteriore, laterale o fundica e questo dipende solo dal punto in cui è avvenuto l’impianto dell’embrione.

La placenta ha il compito di scegliere le sostanze benefiche da passare al feto, mentre in senso opposto, il bambino rende alla madre l’anidride carbonica e tutte le sostanze di scarto.
Per nove mesi fornisce tutti i nutrimenti e l’ossigeno attraverso la “barriera placentare”necessaria per la crescita e alla fine viene espulsa quando il bambino è nato. Ora è chiaro perché in gravidanza bisogna fare attenzione a farmaci, virus e batteri. Infatti, attraverso la placenta, la mamma rischia di trasmettere anche le sostanze pericolose.

Nei controlli durante la gravidanza, i medici utilizzano come parametro di buon funzionamento della placenta, la crescita fetale. Infatti, se rientra nei parametri standard tutto procede per il meglio.

Dopo la gravidanza, prima di rimuovere in maniera definitiva l’organo, i medici si assicurano che la salute della madre e del bebè sia ottimale.

 

La Placenta al microscopio: Uno spettacolo naturale

La patologa Christine Iacobuzio ha collaborato con Barker per la realizzazione delle foto sulla placenta a cui vi rimanderemo tra poco. Entrambi sono rimasti affascinati dalla parte fetale, dove si forma una composizione di tessuto creato dai resti del sacco amniotico, ingrandita questa zona, si possono vedere le vene blu e nere che partono dal cordone e che danno origine alla vita. Un’immagine di unione che rappresenta alla perfezione il ventre materno, dove il sangue si diffonde dalla mamma al feto, creando un legame fortissimo fin prima della nascita.

placenta cos'è  e a cosa serve

 

Attraverso un’analisi della Placenta si scoprono molte cose
I medici sono abituati a osservare con attenzione la placenta. Infatti, si monitora sempre l’organo per accertarsi che siano presenti due arterie e una vena, sviluppati in dimensioni normali e senza cambiamenti a livello cellulare, in caso contrario potrebbe essere presente un’infezione.

Controllare la condizione della placenta, permette di identificare la presenza di diabete nella madre o se il bambino ha bisogno di cure.

Un organo poco conosciuto e su cui gli scienziati continuano a effettuare ricerche e valutazioni. L’obiettivo è di verificare in quale modo l’ambiente in cui vive la madre e la dieta seguita, siano in grado di influire sullo sviluppo della placenta.

Per visualizzare l’immagine vera della placenta realizzata dal fotografo Norman Barker, entra con noi nella pancia della mamma e clicca sulla foto che segue:

placenta foto

 

Leggi anche

Seguici