Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Santo del Giorno 4 Luglio: Elisabetta

Santo del Giorno 4 Luglio: Oggi santa Elisabetta regina del Portogallo.Leggi qui la storia di questa santa, il significato e alcune curiosità su questo nome

Alessandra Albanese

di Alessandra Albanese

04 Luglio 2015

Santo del giorno 4 luglio. Oggi si celebra Santa Elisabetta regina di Portogallo, e l’onomastico di coloro che si chiamano così in suo onore.

Santo del giorno 4 luglio, storia e origini del nome

Il nome Elisabetta ha origini ebraiche (Elisheba), deriva dalle parole El, Dio, e scheba, sette, il numero della perfezione, e significa “Dio è perfezione”.

santo del giorno 4 luglio

Elisheba era la moglie di Aronne, ed Elisabetta era anche la moglie di Zaccaria e la madre di Giovanni Battista, per cui il nome è molto utilizzato dai cristiani.

Elisabetta nacque a Saragozza nel 1271 da Pietro d’Aragona e Costanza nipote di Federico II re di Sicilia.

Nonostante la sua educazione cristiana, venne presto data in sposa al re del portogallo Dionisio, aveva 12 anni.

Divenuta regina continuò a curare ad attendere ai suoi obblighi andando ogni mattina a messa e leggendo le sacre scritture, nelle quali si perdeva in lacrime.

Si adoperava anche in attività di beneficenza confezionando lei stessa oggetti per le chiese più povere.

Fece costruire due ospedali, a Coimbra e a Santarem.

Digiunava 3 volte a settimana e in altre celebrazioni religiose.

Di lei si raccontano alcuni miracoli, come la volta che la sua acque si trasformò in vino, e quando guarì dalle piaghe una malata e un lebbroso.

Nel 1290 partorì una bambina che chiamò Costanza, e che divenne la moglie di Ferdinando IV di Castiglia, e poi un figlio, Alfonso, che sarebbe succeduto al padre al trono col nome di Alfonso IV il Valoroso.

Nonostante l’amarezza Elisabetta si prese cura anche dei figli naturali del marito, che nacquero a seguito delle infedeltà del re.

A seguito di alcuni complotti di corte, che avevano messo contro Ferdinando e Alfonso, e in mezzo la regina, ella venne confinata dal marito, che la credeva sua nemica, nella fortezza di Alemquer.

In un primo momento la santa riuscì a riconciliare marito e figlio, ma in seguito la guerra tra re ed erede ricominciò ancora più violenta, e Elisabetta dovette riscendere in campo, finchè sedò anche questa seconda battaglia e riuscì finalmente a convinvere il marito a passare accanto a lei e in pace gli ultimi loro anni.

Il re morì nel 1325 e Elisabetta regnò con un alone di santità che già la circondava: andò in pellegrinaggio a Santiago di Compostela offrendo la corona del re, vestì abiti francescano e elargì tutte le sue ricchezze ai poveri.

Durante una carestia che si abbattè su Coimbra distribuì cibo e fece seppellire i morti.

A 64 anni rifece il Cammino di Santiago a piedi, mendicando il vitto.

Morì il 4 luglio 1336 sussurrando Maria, mater gratiae.

Le sante che portano questo nome sono diverse, e alcune importanti: il 23 settembre si celebra la madre di Giovanni Battista, poi ancora il 17 novembre (sant’Elisabetta d’Ungheria) e molte altre ancora.

 

Curiosità per chi porta il nome del santo del giorno 4 luglio

Il nome Elisabetta è il 78° più diffuso in Italia, ma le altre varianti straniere, nome di molte regine d’Inghilterra, Russia Austria e Germania lo rendono un nome molto diffuso in molti stati.

 

 Chi si chiama così è una persona divertente ma tranquilla nello stesso modo.

E’ interessata allo studio, ma anche allo sport e al lavoro.

Grazie alla sua grande competitività e alla sua inclinazione all’agonismo preferisce le attività autonome a quelle in team.

 

  • Il suo Numero è il 4
  • Il suo Colore è l’Arancio
  • La sua Pietra è l’Ambra

 

Personaggi famosi che si chiamano così Elisabetta Canalis (showgirl), Elisabetta II (regina), Elisabetta Gardini (conduttrice TV), Elisabetta Viviani (cantante).

 

Betty Boop, ovvero il diminutivo di Elisabeth, era anche un personaggio di un cartone animato ideato nel 1930 dai fratelli Fischer.

Altri santi celebrati oggi: san Giocondiano; san Lauriano; san Teodoro; san Fiorenzo; santa Berta, sant’Andrea di Creta; sant’Uldarico; beato Giovanni da Vespignano; beati Giovanni detto Cornelio, beati Guglielmo Andleby, Enrico Abbot, Tommaso Warcop ed Eduardo Fulthorp; sant’Antonio Daniel; beata Caterina Jarrige; san Cesidio da Fossa; beato Pier Giorgio Frassati; beato Giuseppe Kowalski.

Leggi anche

Seguici