Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Lampade abbronzanti vietate alle donne incinta e ai minori

Federica Federico

di Federica Federico

12 Maggio 2011

Lampade abbronzanti e tintarella artificiale, cure estetiche e apparecchiature elettromeccaniche  applicate alla bellezza, questi gli argomenti, delicati e sensibili, oggetto di un importante decreto interministeriale (che coinvolge due ministeri: Ministero della Salute e Ministero dello Sviluppo Economico) appena firmato dal Ministro della Salute Ferruccio Fazio.

In sintesi cosa stabilisce il decreto?

Vieta ai minori di 18 anni lampade abbronzanti a raggi uva e solarium, proibisce l’esposizione alle lampade abbronzanti alle donne incinte ed ai soggetti con particolari patologie, nonché tipicità cutanee tali da determinare una spiccata propensione alle scottature.

Inoltre, dettaglia una puntuale lista di apparecchi elettromeccanici applicati in estetica che, per l’uso che ne viene fatto, necessitano di particolari controlli in punto di manutenzione e regole di utilizzo.

Quali sono gli apparecchi menzionati nel decreto:

  • solarium per l’abbronzatura con lampade UV-A o con applicazioni combinate o indipendenti di raggi ultravioletti (UV) ed infrarossi (IR);
  • scaldacera per ceretta;
  • attrezzature per manicure e pedicure;
  • attrezzi per ginnastica estetica;
  • disincrostanti per pulizia;
  • apparecchi a radiofrequenza;
  • elettrostimolatore ad impulsi;
  • soft laser per trattamento rilassante, tonificante o foto stimolante delle aree riflesso gene dei piedi e delle mani;
  • saune e bagno di vapore;
  • vaporizzatori con vapore normale e ionizzato non surriscaldato;
  • stimolatori ad ultrasuoni e a microcorrenti;
  • apparecchiature per aspirazione di comedoni e levigatura della pelle;
  • docce filiformi ad atomizzatore;
  • apparecchi per massaggi meccanici o elettrici;
  • vibratori elettrici oscillanti;
  • apparecchi per ionoforesi;
  • depilatori elettrici o ad impulsi luminosi;
  • rulli elettrici o manuali;
  • apparecchi per massaggi subacquei;
  • apparecchi per presso-massaggio;
  • laser estetico per depilazione.

Qual è il prezzo della bellezza?

L’intento del decreto è certamente quello di stabilire che il prezzo della bellezza non è la salute, che essa, va preservata e mai compromessa. La moda e la propensione alla bellezza non devono prestarsi, dunque, a bieche commercializzazioni.

Certo è che il consumatore stesso dovrebbe essere più attento ed informato. Voi fate lampade solari? Sono rilassanti, donano luce all’incarnato e colore, nulla di errato, perché non farle … tuttavia le praticate nel posto giusto? Siete certi che il centro a cui vi rivolgete sia qualificato?

Vita da Mamma, in collaborazione con uno dei più rinomati centri estetici italiani, ha già affrontato il delicato tema delle lampade solari. Ed in questa circostanza rinnoviamo l’invito alla corretta informazione, conoscere significa comprendere e in certe circostanze la conoscenza ci aiuta a scegliere per il meglio.

Per una corretta informazione sulle lampade solari leggete: << Lampade solari: tutto sull’abbronzatura da solarium >>

Leggi anche

Seguici