Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Dieta degli omogeneizzati, perdere peso mangiando come bambini

Federica Federico

di Federica Federico

30 Maggio 2011

Diete e mode alimentari ce ne sono molte, a volte bizzarre. L’ultima trovata in fatto di “dimagrimento assicurato” è certamente inusuale quanto difficilmente spiegabile sotto il profilo nutrizionale, si tratta della Baby Food Diet, Dieta degli omogeneizzati.

La moda è stata lanciata da grandi star : Madonna, Jennifer Aniston, Lady Gaga e Reese Witherspoon. Questi personaggi famosi garantiscono il risultato: si dimagrisce con il regresso alimentare, ovvero tornando agli omogeneizzati.

Mangiare piccole porzioni di carene, pesce frutta e verdura omogeneizzate e dilazionate nella giornata aiuterebbe a perdere peso.  Le irrisorie razioni di omogeneizzato andrebbero, secondo la ricetta della Baby Food, consumate ad intervalli brevi e nell’arco della giornata sarebbe ammesso un solo pasto ordinario, ovvero da adulti, purchè ipocalorico.

Questo regime alimentare è stato ideato e testato da Tracy Anderson, trainer personale di numerosi personaggi famosi. L’Anderson risolverebbe con gli omogeneizzati i problemi alimentari degli adulti, facendo leva anche sulla bontà del prodotto, certo in termini nutrizionali, controllato, privo di sale, grassi e zuccheri, capace di apportarte energia con sole 150kcal a vasetto. Peccato che il fabbisogno nutrizionale di un adulto pretenderebbe il consumo di almeno 8 vasetti.

Il sistema riuscirebbe a far perdere 9 chili in 6 settimane.

In Gran Bretagna il successo della nuova dieta è dimostrato dall’ingresso sul mercato dell’omogeneizzato per adulti:, l’imprenditore inglese che lo ha inventato è, ad oggi, ricompensato da vendite record, il prodotto si sta dimostrando un successo.

Attenzione,però,  la British Dietetic Association (BDA), invita a considerare il valore reale degli omogeneizzati: essi servono a crescere ed a nutrire, non sono, cioè, dietetici. In altre parole il  magico rimedio dimagrante, pur non essendo pericoloso, non è certamente un salva linea.

Mangiare non serve solo a nutrire il fisico e consentire fisiologicamente la vita, aiuta a emozionarsi, a vivere bene a godere di piaceri piccoli e belli. Le diete sono un serio strumento di cura del corpo e dell’animo, quando lo squilibrio fisico impedisce il benessere psichico. Come tali sono impegnative e vanno affrontate con le debite cautele; non ci si improvvisa dietisti e non si dimagrisce imitando i vip.

Attenzione dunque, una giusta dieta è quella guidata dall’esperienza di un professionista e orientata al soddisfacimento delle soggettive esigenze individuali.

 

 

 

Leggi anche

Seguici