Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Denti neonati, tutti i sintomi dell’eruzione dei dentini da latte

di Mamma Elisa

08 Giugno 2011

Come classifichereste il vostro bambino?

A mio avviso esistono due categorie di neonati:

– della prima fanno parte quei cuccioli che da quando nascono mangiano, fanno i bisognini e beatamente dormono, spesso senza nemmeno essere cullati oppure discretamente  succhiano il pollice o il ciuccio e si addormentano da soli nella loro navicella o lettino, dormendo per ore senza farsi sentire;

– della seconda, invece, fanno parte quei neonati che, come i miei bambini, dormono poco e niente, si risvegliano in continuazione, hanno le odiose colichette, vogliono attaccarsi spesso al seno, un po’ per consolarsi, un po’ per fame e, quanto le colichette spariscono ,si ritrovano a combattere con i disturbi della dentizione … insomma questi cuccioli non trovano mai pace.

La gestione di un neonato, dunque, non è una cosa facile o difficile in assoluto, molto dipende dall’indole del bambino e dalla sua maggiore o minore predisposizione a soffrire dei disturbi appena citati (coliche, disturbi del sonno e dentizione difficile).

Così ai bambini della seconda categoria corrisponderanno genitori, stanchi, esauriti e sfatti che tante volte non sanno proprio cosa fare per alleviare il dolore dei  loro piccoli, non si mantengono in piedi, si addormentano con i bambini in braccio nelle posizioni più scomode e assurde e si  risvegliano già stanchi.

Con il mio piccolo in questo periodo, dopo aver superato con tanto dolore e stanchezza le fastidiose colichette, ci ritroviamo a combattere con i problemi che causa la dentizione.

La formazione dei denti e l’eruzione degli stessi comporta spesso,ma fortunatamente non in tutti i bambini, disturbi che irritano e agitano i lattanti.

Quali possono essere i “dolorosi sintomi” della dentizione?

  • Le gengive del bambino diventano rosso fuoco e doloranti,  dove il dentino spinge perché vuole spuntare si gonfiano.
  • Aumenta notevolmente la salivazione, le bavette non bastano mai.
  • Il bambino vorrebbe mordere qualsiasi cosa, mette morbosamente le mani in bocca lamentandosi e piangendo, cerca di soddisfare il suo bisogno di “stringere qualche cosa tra i denti” in ogni modo, conducendo alla bocca qualsiasi oggetto entri nella sua disponibilità.
  • Mangia male e in modo agitato perché succhiando ha dolore, la suzione sia al seno che al biberon provoca un “doloroso fastidio” al bambino.
  • Il sonno è rotto da risvegli  continui e pianti disperati, ciò anche durante la notte.
  • Le guance del piccolo diventano rosse ed il rossore può interessare persino il sederino, anche se questo fenomeno non si verifica sempre, per esempio il mio primo bambino aveva il visino roseo come sempre.
  • Lo spuntare dei primi dentini può causare anche  febbre e diarrea in questi casi consultate sempre il pediatra che saprà dirvi come comportarvi e come agire e sopratutto se è il caso di somministrare al bambino qualche medicina, valutando l’esatta natura dei fenomeni di malessere.

In commercio esistono dei gel o dei sieri che alleviano il dolore dando sollievo al lattante, inoltre si possono comprare quei giochini colorati che si mettono in frigo, essi contengono un liquido refrigerante, il bambino portandoli in bocca dovrebbe provare sollievo.

Non somministrate medicine nè paracetamolo senza avere preventivamente consultato il pediatra.

Purtroppo noi genitori in questo caso non possiamo fare tanto, dobbiamo  avere molta pazienza  e cercare con il nostro amore, anche se siamo sfiniti, di consolarli e coccolarli tra le nostre braccia.

Leggi anche

Seguici