Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Togliere il pannolino: passare al vasino con serenità

DottAnnamaria

di Dott.ssa Annamaria Del Vecchio

01 Luglio 2011

 

 

Ogni mamma prima di iniziare  ad affrontare il momento del “VIA IL PANNOLINO, PASSIAMO AL VASINO, USIAMO LE MUTANDINE” si sarà sicuramente documentata sul modo migliore per farlo.

Purtroppo poca importanza si da a quello che deve essere il comportamento della mamma, all’aspetto psicologico, alla frustrazione che avverte ogni volta che la notte, dopo aver trovato il lettino bagnato,è costretta a cambiare bambino e lenzuola.

Togliere il pannolino, non è  una pratica semplice e ad essere pronto non deve essere solo il bambino, ma anche e soprattutto la mamma.

Ecco allora alcune regole che aiuteranno sicuramente voi e il vostro bambino ad affrontare la situazione nella maniera migliore.

  • È molto importante scegliere una settimana o anche due libere da qualsiasi attività per iniziare ad addestrare il vostro bambino all’uso del vasino.
  • Acquistate il vasino coinvolgendo il bambino nella scelta.
  • Se abitate in una casa su due livelli valutate l’opportunità di avere due vasini, uno per piano. Considerate che l’uso del vasino pretende da parte del piccolo il controllo degli sfinteri, in pratica il bambino deve imparare a trattenere i bisogni ed a rilasciarli nel vaso, questa competenza richiede una fase di sperimentazione all’inizio della quale la pipì “scappa” veloce ed è buona norma avere il vasino a portata di bimbo. In una casa su due livelli avere un vasino per piano permette al pupo di gestire “lo strumento della sua crescita”, il vasino appunto ed avendone l’immediata disponibilità il piccolo imparerà più in fretta a gestire gli stimoli. Possibilmente fate in modo che i due vasini siano uguali, ciò perchè i bambini normalmente sono abitudinari, vasini differenti potrebbero pretendere posture diverse, avere sedute più o meno comode, è dunque meglio offrire un unico “strumento” al bambino nel momento in cui sta apprendendo una cosa tanto importante come “usare il vasino”.
  • Procuratevi un buon numero di fumetti.
  • Fatevi seguire in bagno e mostrate al piccolo che i grandi usano il water e non il pannolino – Attenzione fatelo senza sottolineare la negatività  del fatto che lui la faccia ancora lì dentro!
  • Scegliete un periodo in cui non siete particolarmente sottoposte a stress (lavoro, nascita di un fratellino, trasloco…), ma giorni in cui sapete di poter dedicare il vostro tempo solo al bambino.
  • Incoraggiate il bambino a sedersi sul vasino prima con il pannolino, cercando di farvi imitare ( ai bambini piacciono giochi di ruolo) e poi senza. Quindi giocate insieme a togliere il pannolino!
  • Non drammatizzate le situazioni negative  sottolineando i suoi errori, il bambino potrebbe sentirsi troppo frustrato carico di responsabilità e rifiutare il  momento importante. Quindi non mostrate disapprovazione nè rimproverate il bambino se non arriva in tempo al vasino o bagna il letto di notte.
  • Non cedere al tentativo di rimettere il pannolino dopo le prime disavventure quindi cercate di essere coerenti.

La pratica dello spannolinamento non è semplice, è  una tappa importante per mamma e figlio. Entrambi varcano un momento che segna il passaggio all’autonomia, alla soddisfazione personale, alla collaborazione. Non sottovalutate questo aspetto e tenete sempre ben in mente le regole per affrontare al meglio il saluto al pannolino!

Leggi anche

Seguici