Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Matrimonio di Alberto e Charlene, oggi il rito religioso

Federica Federico

di Federica Federico

02 Luglio 2011

Alberto di Monaco e Charlene Wittstock sono legalmente sposati,  alle 17:00 di ieri hanno sancito il loro legame con un breve rito civile svolto nella Sala del Trono di Palazzo Grimaldi e celebrato da Philippe Narmino, presidente del Consiglio di Stato. Oggi il rito religioso.

Philippe Narmino, rivolto a Charlene ha detto: “Tu vieni da lontano, ma da oggi sei la nostra principessa“. È esattamente così: l’ex campionessa di nuoto sudafricana ed originaria di Bulawayo (Zimbabwe) dichiarando amore eterno ad Alberto di Monaco diviene Sua Altezza Serenissima Principessa di Monaco.

Ecco la fotografia di questa prima celebrazione nuziale del matrimonio monegasco:

la Principessa Charlene Lynette Wittstock, 33anni, il colore delle sue nozze è stato l’azzurro cielo, questa la tonalità del suo abito e del suo etereo sorriso.

La sposa indossava  un sobrio completo disegnato da lei stessa: giacca e gonna in voile longuette, leggera e ampia. L’acconciatura raccoglieva i capelli appena dietro la nuca disegnando una dolce “onda” che insieme al ciuffo morbido e laterale, incorniciava il viso bello, giovane e “teso” della Principessa. Il trucco illuminava lo sguardo azzurro, intenso e pulito.

Il Principe Alberto Alessandro Louis Pierre Grimaldi, 53 anni, il colore delle sue nozze (a parte un sobrio vestito classico) è quello del cambiamento. Rivolto alla sua popolazione ed in colloquiale dialetto monegasco, Alberto ha pronunciato queste parole: “Con Charlene, si apre una nuova pagina per la storia del principato“. La dichiarazione ha il sapore di una promessa, forse una ulteriore promessa d’amore pronunciata da un’ex scapolo incallito che ha capitolato, ha virato verso la tradizione e la continuità … anche se il suo fatidico “si” arriva quando non è più un giovincello.  Malgrado l’età lo sposo è apparso comunque emozionato, partecipe e coinvolto.

Più tesa la sposa tradita da un lieve tremolio delle labbra durante la celebrazione. Ogni ‘si’ nuziale, in questo caso ‘oui’, porta sempre con sé una personale emozione svelata da una tensione del volto o del corpo, dall’incedere teso o, tal volta, persino dalle lacrime. Loro le lacrime, segno di emozione forte e sentita, non sono mancate neanche in questo matrimonio reale. A versarle con sentita commozione e’ stata Stephanie, sorella di Alberto, terzogenita di Grace e Ranieri III, non e’ riuscita a trattenere l’emozione dinnanzi al ‘oui’ pronunciato dal fratello.

Mentre nella sala del trono sedevano solo 80\90 invitati,  nella piazza antistante il palazzo circa 7mila monegaschi seguivano la celebrazione dai maxi schermi appositamente allestiti. Non si può certo parlare di un matrimonio riservato.

7mila applausi fragorosi hanno, dunque, accompagnato il “si” della coppia e bandierine sudafricane e del principato hanno danzato a festa.

Dopo il fatidico “si” il Principe ha baciato la mano della novella sposa nell’”intimità della Sala del Trono” mentre fuori la folla era già in festa.

Anche per il matrimonio di Alberto e Charlene, come per ogni sposalizzio regale che si rispetti, c’è stato un balcone da cui mostrare alla folla il principesco bacio.

Gli sposi si sono affacciati dal balcone della Sala degli Specchi per salutare la folla e mostrare il loro amore baciandosi in pubblico.

È stato un bacio pudico e leggero seguito da un gesto di tenerezza: la neo principessa di Monaco ha abbandonando il capo sulla spalla del marito, forse in cerca di protezione, sicurezza e conforto, forse come segno che la tensione stava passando.

La coppia si è unita alla popolazione, è  scesa in strada dove il sovrano di Monaco, accanto a sua moglie, ha pronunciato un breve discorso per poi unirsi alla popolazione per un rinfresco all’aperto.

Rivolto ai monegaschi Alberto ha detto: <<Questo è un giorno memorabile per me e la mia famiglia e siamo felici di festeggiare con voi questo matrimonio>>

 

Amore, danaro, potere, corone e regni fiabeschi … questo il “contenuto” dei “matrimoni del secolo”, quelli su cui si accendono i riflettori e si catalizza l’attenzione di tutti.

Chiaramente non potevano mancare i colpi di scena:

si è detto della sposa che volesse fuggire! Ed  il giallo della fuga di Charlene ha tenuto banco sino a a poche ore prima del matrimonio, malgrado le smentite ufficiali. Ebbene la principessa non è fuggita! Chi voleva Charlene in fuga sosteneva anche che ella avesse scoperto un terzo figlio illegittimo di Alberto. Secondo altri l’ex amante dello sposo, la hostess di origini togolesi Nicole Coste,  sarebbe stata avvistata nel Principato alla vigilia del matrimonio.

Dunque colpi di scena o scene di teatro?

Il livello di attenzione mediatica verso questi eventi è sempre molto alto perche è fondamentalmente alto il desiderio di sognare ed il gusto del fiabesco. Le storie d’amore tra principi e principesse portano con sé un piacevole senso dell’ incanto da cui  è dolce lasciarsi affascinare. Sognare libera la mente ci fa “fuggire” dalle complicazioni della realtà e risveglia il romanticismo.

Chiaro è che questi “picchi di interesse” su eventi pubblici ma “semplici” come un matrimonio possono scatenare il gossip e le sue molte manifestazioni.

Infondo è un matrimonio … fa sognare perché è un matrimonio “ricco” di quelli che raccontano di principi azzurri potenti e promettenti … ma resta pur sempre l’unione di un uomo ed una donna che come tale, al di là degli sfarzi da sogno, dovrà superare la prova della vita … perchè si sa che l’amore poi deve resistere al tempo …

… Dunque, auguri agli sposi, in questo giorno speciale!

Leggi anche

Seguici