Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Soldi e vacanze: pagare a rate il viaggio

di Dott.ssa Federica Federico

21 Giugno 2010

Dopo un anno di lavoro non si può fare a meno di una sana e rilassante vacanza. Partire per la meta dei sogni fa bene all’animo e rigenera il fisico, è un “diritto irrinunciabile”.

Ma le vacanze costano …
… e se mancassero i soldi?

Molte famiglie ricorrono ad un prestito per affrontare il costo delle ferie. In pratica stipulano un mutuo per coprire le spese delle vacanze in modo da potersi permettere “il lusso del meritato riposo” spalmando la spesa in un tempo lungo, con congrue rate misurate alle proprie esigenze e possibilità.

Diversi Tour Operator vendono pacchetti vacanza ed offrono, contestualmente, il pagamento rateale.
È bene sapere che questa possibilità, per quanto valida, lecita, sicura e praticabile, passa sempre per il tramite di una finanziaria.
La formula contrattuale è definita di “credito finalizzato”, la finanziaria, cioè, eroga il prestito al fine di pagare il servizio vacanze a quella data agenzia di viaggi o Tour Operator.

Chiaro è che il ricorso alla finanziaria consigliata dalla agenzia non è il solo strumento valido ad ottenere il prestito; il danaro potrà essere richiesto anche alla propria banca o ad altra finanziaria di fiducia.

Il prestito viene erogato previo accertamento della solidità finanziaria, in questo senso non sarà concesso ai cattivi pagatori – ovvero coloro che già hanno morosità e pendenze.

È essenziale sapere che chi concede il prestito non è assolutamente responsabile della erogazione del servizio.
Attenzione: una volta ottenuto il prestito dovrete continuare a pagare le rate indipendentemente dalla qualità e dal successo del viaggio. Per esempio, le rate della vacanza dovranno comunque essere pagate, anche se, partiti alla volta della “vostra meta dei sogni”, il viaggio si è rivelato una truffa perché il lussuoso Hotel prenotato era un piccolo alberghetto senza confort.
Ogni azione di rivalsa potrà essere mossa solo verso l’agenzia di viaggi o il Tour Operator.

Il desiderio di vacanza è tanto ed è legittimo, ma fate attenzione al sovraindebitamento familiare. Le rate sono piccole ed allettanti, ma i tassi di interesse spesso sono alti e aggravano il pagamento complessivo. Tenete sempre conto della somma dei ratei che gravano sulla vostra famiglia: gli esperti consigliano di non esporsi con un monte debiti superiore al 25\30% del reddito familiare.

Leggi anche

Seguici