Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Beta HCG l’ormone della gravidanza: test positivo

admin

di Redazione VitaDaMamma

24 Maggio 2010

Quando il più casalingo test di gravidanza è positivo si corre a fare l’esame del sangue.

Per confermare lo stato di gravidanza cosa cercheranno nel nostro sangue?

L’ormone della gravidanza – Beta HCG, Gonadotropina Corionica Umana. E sarà la sua presenza a diagnosticare una gravidanza in atto.
Effettuato un prelievo di sangue, il test di gravidanza sarà positivo se il valore di Beta HCG risulterà uguale o superiore a 10ui\l.
La Beta HCG è prodotta dal trofoblastro, quel tessuto che con il prosieguo della gravidanza costituirà l’importantissima placenta.

La gravidanza incomincia subito dopo l’amore, quando la corsa di uno spermatozoo fortunato si conclude con la fecondazione d’un uovo maturo incontrato nella tuba della futura mamma.

Saranno le cellule ciliate – cellule che compongono le pareti interne della tuba uterina – a condurre l’ovetto fecondo all’interno dell’utero.
Nel nido uterino l’ovulo rimarrà sospeso per alcuni giorni.
Successivamente si anniderà sulla parete uterina, attaccandosi, in questo modo alla sua mamma.

Normalmente la mamma si accorge di essere incinta tra la quarta e la quinta settimana.

Al termine del primo mese di vita l’embrione misura non più di mezzo centimetro, tuttavia si possono già distinguere testa e tronco.
Entrato nella quinta settimana di vita ha già il suo cuoricino: un minuscolo tubicino che comincia a pulsare.
Nella parte destra dell’addome trova la sua collocazione il fegato. Ed incomincia a strutturarsi lo scheletro, ma per ora è composto solo da morbidissimo tessuto cartilagineo.

Perché il controllo delle Beta HCG è importante?
Le Beta HCG hanno un ruolo primario nello sviluppo della gravidanza.
Questo ormone stimola la produzione di progesterone.
Del progesterone vale la pena ricordare che servirà a mantenere la muscolatura uterina liscia e rilassata, cosa fondamentale affinché la gravidanza si annidi bene. Inoltre è lo stesso progesterone ad aiutare la formazione della placenta.

Questo sito ha carattere divulgativo e non sostituisce il parere del medico, che deve essere consultato, ove necessario.
Le informazioni mediche contenute in questo articolo sono state tratte dal mensile “Io e il mio bambino” Sfera editore, nonché da www.betahcg.it

Leggi anche

Seguici