Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Vittoria Puccini, madrina della Mostra del Cinema di Venezia, colpita da un grave lutto

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

04 Settembre 2011

Vittoria Puccini madrina della 68esima Mostra del Cinema di Venezia, è stata colpita da un grave lutto.

Giorno 2 settembre la tragedia familiare, inaspettata: a Firenze è morta la madre, 60 anni.

La Puccini aveva già lasciato Venezia dopo aver presenziato alla serata inaugurale, secondo i programmi avrebbe dovuto farvi ritorno domani,  5 settembre per rimanervi sino alla chiusura; spetta alla madrina condurre la cerimonia di premiazione, che in questa 68esima edizione si terrà il prossimo sabato, 10 settembre.

Le condoglianze ed il cordoglio dalla Biennale e dalla Mostra del Cinema hanno raggiunto la giovane attrice.

Non sappiamo se Vittoria Puccini tornerà sul tappeto rosso nei prossimi giorni e non sappiamo se riprenderà il suo ruolo di madrina, quel che è certo è che la sua assenza toglierebbe molto alla serata conclusiva, infatti, questa giovane madrina, dalla bellezza sofisticata e dall’area eterea, dalla fisicità delicata e dolce ma contemporaneamente fulgida e affascinante, conferiva alla mostra un “accento di eleganza” non comune.

La fortuna non pare sorridere alla bella Vittoria,  da poco si è conclusa la lunga storia d’amore con Alessandro Preziosi, attore con cui ha condiviso scene e vita reale. E l’attrice si trova ora ad affrontare un pesante lutto, ovvero la perdita della madre, avvenuta a Firenze nella giornata di ieri.

Il direttore del Festival Marco Muller  non esclude che Vittoria Puccini possa tornare per la serata di chiusura.

La Puccini era entusiasta del suo ruolo di madrina e prometteva di viverlo con “verità e spontaneità”: «Vivere questa esperienza – aveva dichiarato l’attrice – è elettrizzante, essere la padrona di casa al festival più antico del mondo è davvero un onore».

Ci vuole fierezza e coraggio a calpestare il tappeto rosso, ci vuole trasparenza, professionalità, bellezza e saggezza a  farlo da prima donna, lo sa la Puccini «Spero – dichiarava qualche giorno fa – di avere la forza per essere più intraprendente e di non farmi prendere dall’ansia e dalla timidezza. Farò un discorso personale, qualcosa di molto semplice ma che mi rappresenta».

Ci auguriamo di vedere Vittoria Puccini bella e fiera salire sul tappeto rosso, ma di più ci auguriamo che il suo dolore si lenisca presto, che non intacchi la sua dolce bellezza. All’attrice va il cordoglio di tutto il suo pubblico.

Articolo realizzato in collaborazione con:

Leggi anche

Seguici