Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come vede il bambino: lo sviluppo visivo del neonato

di Mamma Elisa

30 Luglio 2010

Un neonato alla nascita non riesce a coordinare bene il movimento degli occhi, sbatte le palpebre di fronte ad un intenso stimolo luminoso, ma sostanzialmente distingue l’ombra dalla luce.

Quando osservavo il mio bambino i primi giorni di vita, pensavo fosse strabico proprio per questo particolare movimento degli occhi “in coordinato”, per fortuna il pediatra mi rassicurò dicendomi che era normale.

Le funzioni visive degli occhi del piccolo non sono completamente sviluppate, matureranno con la sua crescita .

A un mese: il bambino inizia a percepire il movimento,un oggetto particolarmente l

uminoso e brillante può attirare la sua attenzione;

A tre – quattro mesi: il piccolo riconosce e distingue i volti umani, specialmente quello della mamma, ma ancora non ha una visione nitida, riconosce la forma del viso;

Intorno al quinto mese: il pupo riesce a mettere a fuoco un oggetto fino  a qualche metro di distanza, se è particolarmente attratto lo segue e lo guarda per tutta la stanza;

A sette – otto mesi: il bambino riesce a prendere un oggetto con le mani, l’osserva, lo gira e lo capovolge;

A undici- dodici mesi : il piccino acquista la visione tridimensionale e riesce a vedere la profondità delle immagini. Se prima vedeva il mondo come una serie di fotografie, adesso riesce a vedere le cose in tre dimensioni;

Tra uno e i due anni: il bambino è capace di vedere e mettere a fuoco oggetti a qualsiasi distanza.

Mamme state attente però,se notate che vostro figlio dopo un po’ di mesi dalla sua nascita è ancora strabico, consultate il vostro pediatra e fate sottoporre il vostro cucciolo a un visita oculistica,perché questo difetto si può correggere con delle lenti e con della ginnastica appropriata.

Questo sito ha natura divulgativa, le informazioni in esso contenute non sostituiscono il parere del medico, che, ove necessario, va sempre consultato.

Leggi anche

Seguici