Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Stefania Bivone è Miss Italia 2011: ma che senso ha l’elezione della più bella d’Italia

Daniela

di Mamma Daniela

20 Settembre 2011

A trionfare a Miss Italia 2011 è stata Stefania Bivone,  una studentessa calabrese ; nata a Reggio Calabria ma residente a Sinopoli, 18 anni, 1.79 di altezza, occhi scuri e capelli castani.

La serata di ieri si è aperta con una sorpresa, un ripescaggio. Infatti domenica per problemi tecnici non era andata in onda la clip di una concorrente, Giulia Calcaterra. Per cui gli organizzatori hanno pensato di riammettere la ragazza. Per il titolo della più bella d’Italia da 60 concorrenti sono rimaste in 5, diventate 7 con i ripescaggi, per poi lasciare in pista solo le tre finaliste,tra loro Stefania Bivone che è arrivata prima. Al secondo posto, si è classificata Mayra Pietrocola, Miss Taranto. Al terzo, Sarah Baderna, bella Miss Emilia.

La nuova Miss ha così sostituito Francesca Testasecca, ieri , a tarda notte l’elezione, tanti applausi per la neo eletta, e delusione invece da parte delle altre partecipanti.

Quest’anno c’erano alcune novità, prime tra tutte il ritorno di Fabrizio Frizzi,assente dalla trasmissione da ben 9 anni, un’altra novità è stata la variazione di sede, non più la storica Salsomaggiore,ma Montecatini, con il suo palazzetto dello sport.

Sono cambiate anche alcune regole,infatti da quest’anno non saranno  più ammesse le minorenni, che non possono apparire in televisione dopo la mezzanotte. Il concorso ha anche voluto dare spazio ai fisici più in carne,per questo ha istituito il premio Miss Curve Elena Mirò,che è stato assegnato alla taglia 44 più bella, e nasce anche Miss Italia Sport.

Tra le curiosità di questa edizione, che a sentire molti è stata la più noiosa in assoluto, vi è il giallo del pronostico di Paolini. Gabriele Paolini, è il noto sabotatore dei collegamenti televisivi, quello che si intrufola dappertutto e che ne piglia parecchie. A quanto pare poche ore prima della finale, aveva predetto la vittoria di Stefania Bivone. E non solo, Paolini, che tutti i giornalisti televisivi temono, attraverso i suoi avvocati,  ha depositato una querela contro i vertici della Rai, per  truffa.

“Ancora una volta, devo gridare allo scandalo! La vincitrice dell’edizione 2011 e’ la Signorina Stefania Bivone, numero 18, Miss Calabria”.

E guarda caso aveva ragione.

Secondo Patrizia Mirigliani la Miss ideale è: “ una ragazza che segue l’attualità,legge i libri e quotidiani,non ostenta piercing,tatuaggi e ritocchi, non vive incollata al cellulare”.

Insomma,una perla rara  al giorno d’oggi.

Ma oggi che senso ha il concorso della più bella d’ Italia? Cosa spinge una ragazza a partecipare?

Viviamo in una società in cui il consumismo, l’apparenza e il successo stanno alla base di tutto. Molti genitori ritengono che tale concorso sia diseducativo per i propri figli, talvolta anche esagerando ( Basta pensare alla bambina ritirata da scuola perché la sua insegnante partecipò anni prima a Miss Italia e il genitore non la riteneva per questo una buona insegnante).

Che valori educativi possiamo dare noi oggi ai nostri figli , quando  ovunque, in televisione, giornali, per strada, veniamo sommersi da immagini del corpo femminile, in forme e modi differenti?

Miss Italia, è una tra le tante trasmissioni, in cui  la bellezza diventa uno  strumento di consumo e di guadagno.

Se vogliamo parlare invece di bellezza delle donne italiane,non pensiamo subito a Monica Bellucci, Belen Rodriguez, o Miss Italia. Perché non tornare indietro nel tempo e rivalutare le tante donne che hanno creato il mito della bellezza femminile italiana?

La Fondazione Marilena Ferrari, per esempio, ha fatto un sondaggio per eleggere “ Miss Arte Italiana”, la donna più bella dell’arte italiana.

Ha vinto Paolina Bonaparte in Borghese,la statua scolpita da Canova e che sta a Villa Borghese ,a Roma. Questa donna in marmo,che seminuda tiene in mano una mela è il simbolo della bellezza italiana nell’arte.

Nel  romanzo L`Idiota, Fëdor Michajlovič Dostoevskij scriveva : “La bellezza salverà il mondo”. E probabilmente aveva ragione,ma non sarà la bellezza di Miss Italia a farlo.

Leggi anche

Seguici