Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Misurazione del Fondo Uterino Come Alternativa all’Eco

La misurazione del fondo uterino era molto usata in passato

Gioela Saga

di Gioela Saga

13 Marzo 2017

Quando il nostro piccolo cresce dentro di noi, vorremmo avere uno strumento che secondo per secondo ci possa rassicurare sull’andamento della gravidanza e possa stabilire se il bimbo sta crescendo adeguatamente.

 

Le visite ginecologiche servono a monitorare la gravidanza e le ecografie, nello specifico, ci servono per comprendere come stia crescendo il piccolo, se sta passando tutte le varie fasi di sviluppo preposte.

Oltre alle ecografie, esiste un modo che si utilizzava prima dell’avvento di questo strumento diagnostico, meno preciso forse ma pur sempre valido: la misurazione del fondo uterino.

la misurazione del fondo uterino

La misurazione del fondo uterino come alternativa alle ecografie

Prima delle ecografie, l’ostetrica teneva traccia della gravidanza con la misurazione del fondo uterino, ovvero la distanza che si veniva a creare tra il margine superiore della sinfisi pubica e il fondo uterino.

La misurazione del fondo uterino può essere valutata a partire dalla ventiquattresima settimana di gestazione.

 

Segue una tabella di riferimento chiamata Tabella di Cardiff per valutare se i parametri rispecchiano la settimana di gestazione e la crescita fetale è corretta.

 

Se i valori misurati differenziano di molto da quelli usati come parametro nella tabella, occorrerà fare diverse valutazioni o approfondimenti diagnostici.

 la misurazione del fondo uterino

La misurazione del fondo uterino non è cosa così semplice come può sembrare e dovrebbe inoltre essere presa sempre dallo stesso medico.

La futura mamma  dovrà svuotare prima la vescica e poi mettersi in posizione semisdraiata con la pancia scoperta.

Le Più Belle Foto della Nascita della Vita

Il medico valuterà alcuni fattori tra cui il fatto che l’utero non debba essere contratto, e deve saper individuare il fondo uterino con la palpazione.

 

Infine viene utilizzato il centimetro per la misurazione, fissando un capo al fondo e un altro capo sul margine superiore del pube.

 

Il fondo dell’utero tenderà a salire man mano che la gravidanza aumenta, aumentando per accogliere il bambino, la sua crescita costante ci rassicurerà sulla crescita del bimbo.

 

E’ una pratica in disuso ma è considerata comunque valida e attendibile quando usata sistematicamente dal medico.

la misurazione del fondo uterino

C’è da sottolineare che oggi come oggi, la misurazione del fondo uterino non può sostituire un regolare controllo ecografico, anche per stabilire altri dati oltre che le misure, ad esempio alcune malformazioni, ma può comunque essere un aiuto.

 

Fonte: Bollettino

Leggi anche

Seguici